FIUME YANGTZE CHIUSO PER SICCITA'

Pechino, 12 mag.- Il problema siccita' in Cina continua a nondare tregua. Dopo l'allarme delle scarse precipitazioni nelmese di febbraio, la siccita' sta rendendo drammatica lasituazione sul Fiume Yangtze, il cui livello dell'acqua si e'abbassato incredibilmente, come non succedeva da anni. Laautorita' provinciali dello Hubei mercoledi' hanno deciso dichiudere il tratto medio del fiume per il momento, ma non hannodichiarato quando questo verra' riaperto al traffico marittimo. Intanto da fine aprile piu' di 700 navi sono rimastebloccate lungo il corso del fiume, con il conseguente bloccodel commercio e dell'economia nelle zone limitrofe. Ladecisione di chiudere il medio tratto del fiume, come riportail sito ufficiale del Dipartimento che si occupa del FiumeYangtze, e' stata adottata per prevenire l'ulteriore arenamentodelle navi nel tratto che si trova all'altezza della citta' diWuhan e Chenglingji. Nel frattempo le autorita' di Chongqing,Wuhan e Huangshi hanno iniziato a mobilitare dalla scorsasettimana squadre di soccorso per le navi rimaste in panne. Tra le misure adottate contro l'acqua bassa del mediotratto del fiume, quella di aumentare la velocita' di scaricodell'acqua dalla Diga delle Tre Gole nel tentativo di irrorarele zone piu' colpite dalla siccita': da 7.000 metri cubi alsecondo, infatti, la velocita' ha raggiunto i 9.220 metri cubi,secondo quanto dichiarato della Corporazione che gestisce laDiga delle Tre Gole. .