D.: Vorrei sapere come si procede per aprire una società  in China

R.: Al fine di costituire una società in Cina, le due forme di investimento a disposizione dei soggetti stranieri sono rappresentate dalle Wholly Foreign Owned Enterprise (WFOE, società a capitale interamente straniero) e dalle Joint Venture (JV, società a capitale misto, con partecipazione cinese).
 
La localizzazione della società richiede un'analisi approfondita per comparare le diverse aree presenti in Cina dove si concentrano gli investimenti stranieri, e che prevedono agevolazioni di diverso tipo (c.d. zone economiche speciali), in base alcuni criteri quali le infrastrutture presenti, il livello di qualifica del personale, la posizione geografica rispetto ai mercati di sbocco, ecc.

I vantaggi della costituzione di una WFOE sono molteplici ma le procedure per la costituzione di queste societa' (come per le altre forme societarie piu' importanti) non sono semplici da eseguire e comportano la necessità di interfacciarsi con diverse autorità pubbliche cinesi.  La WFOE ha la possibilità di effettuare business direttamente sul territorio cinese, di produrre e commercializzare i propri prodotti, nonché di fatturare direttamente i servizi resi o le vendite effettuate; è inoltre prevista la conversione e il rimpatrio dei profitti. La costituzione di una WFOE (la cui durata viene normalmente concessa tra i 15 e i 30 anni, con la possibilità di chiedere eventuali estensioni) richiede l'approvazione del MOFCOM (Ministero del Commercio) sulla base di un dettagliato piano di investimento che la societa' dovrà sottoporre ad approvazione finale.

Il piano di investimento dovrà includere:

- lo scopo della WFOE, informazioni sullo stabilimento produttivo (o sull'organico nel caso di WFOE di servizi) e le previsioni di vendita;
- la struttura finanziaria prospettica (con una stima dei mezzi propri e del capitale di debito);
- le eventuali contribuzioni in natura;
- la tecnologia utilizzata;
- la localizzazione della società;
- una stima della forza lavoro impiegata e della politica retributiva;
- profili di corporate governance della società.

Insieme a tale documentazione, al momento dell'approvazione dovranno essere presentati anche un contratto preliminare con il proprietario degli immobili o del terreno che si intende utilizzare ed altri documenti di natura più formalistica (come il certificato di incorporazione della società, due lettere di referenze bancarie, l'istanza di costituzione della WFOE).

Successivamente all'approvazione del MOFCOM, dovranno successivamente essere condotte altre numerose registrazioni presso diverse autorita' (la SAIC, il Planning Bureau, il Foreign Economic and Trade Bureau, lo Statistics Bureau, il National Taxation Administration Bureau, il Local Taxation Administration Bureau, il Public Security Department, l' Environmental Protection Bureau, la SAFE, le dogane).

In via generale, il capitale minimo richiesto non è definito per legge; tuttavia, una prassi non scritta prevede che, dove non specificato altrimenti, i mezzi propri debbano ammontare ad almeno CNY 1 milione (più o meno Euro 100,000) e di norma non può essere ridotto. A seconda delle caratteristiche dell'investimento, il MOFCOM ha il diritto di chiedere eventuali integrazioni del capitale sociale che, nel caso non vengano effettuate, possono causare la non approvazione della WFOE.

L'investitore straniero può contribuire in valuta e in natura (macchinari, know-how), ma la contribuzione in natura non può superare il 20% del capitale registrato. Inoltre, le contribuzioni in natura sono sottoposte a perizia da parte delle autorità ministeriali e possono solamente includere beni materiali e immateriali provenienti dall'estero (è quindi escluso il conferimento di beni immobili). Nel caso la perizia arrivasse alla conclusione che il reale valore del conferimento sia inferiore a quello dichiarato, i valori dei conferimenti dovranno essere riviste o potrà essere richiesta un'altra perizia. Le parti di una WFOE possono decidere di effettuare le rispettive contribuzioni in un'unica soluzione, oppure in più momenti.

Se dovesse aver bisogno di ulteriori chiarimenti, non esiti a contattarci presso i nostri uffici di Pechino (tel. +86 10 5828 7728, fax +86 10 5828 7720, e-mail: raffaele.tamborrino@asia-businessgroup.com).