COSTRUZIONE DELL'OLEO-GASDOTTO VIA MYANMAR

Pechino, 16 giugno - Un membro della PetroChina ha riferito chea settembre verra' iniziata la costruzione del gasdotto chetrasportera', via Myanmar, gas e petrolio in Cina. Dopo iltrasporto oceanico, il gasdotto Sino-Kazaco e l'oleodottoSino-Russo, il progetto inaugurera' la "quarta rotta" per leimportazioni cinesi di gas naturale e petrolio. Secondol'accordo stipulato a marzo 2009 tra il governo cinese e quellodel Myanmar, il gasdotto e l'oleodotto viaggeranno inparallelo. Entrambi partiranno dal porto di Kyaukryu, sullacosta occidentale del Myanmar, ed entreranno in Cina attraversola citta' di Ruilin (provincia dello Yunnan) al confine delPaese. I 1100 km di oleodotto termineranno a Kunming, capitaledella provincia dello Yunnan. E' previsto un trasporto annualedi 20 milioni di tonnellate di petrolio greggio dall'Africa edal Medio Oriente fino in Cina. Il gasdotto sara' ulteriormenteprolungato fino a toccare la provincia del Guizhou e la regioneautonoma del Guanxi Zhuang, coprendo, quindi, un totale di2,806 km. E' previsto un trasporto annuo in Cina di 12 bilionidi metri cubici di gas. Il gasdotto Sino-Myanmar aumentera'rapidamente l'importazione di gas, che si prevede superera' inpochi anni i 100 bilioni di metri cubici. Gli esperti affermanoche, paragonato alla rotta via mare, il gasdotto potra' ridurredi 1200 km la rotta del trasporto e, cosa ancora piu'importante, potra' ridurre la dipendenza della Cina dalloStretto di Malacca nelle importazioni di petrolio. La Cina haimportato piu' di 100 milioni di tonnellate di petrolio greggioattraverso l'oleodotto Sino- Kazaco, in funzione dal 2006.L'oleodotto Sino-Russo dovrebbe entrare in funzione entro lafine del 2010.