Cosco lancia crociere nel Mare Cinese Meridionale

Pechino, 21 giu. - Le isole contese del Mare Cinese Meridionale diventano una meta turistica. Cosco, il gigante del trasporto marittimo cinese, sta valutando la possibilità di lanciare una linea di viaggi in crociera nel Mare Cinese Meridionale a partire dal mese prossimo con viaggi in partenza dall'isola tropicale cinese di Hainan, e che faranno rotta anche alle isole Paracel, l'arcipelago conteso tra Cina, Vietnam e Taiwan.

I viaggi in nave, secondo quanto affermano i funzionari di Cosco al quotidiano China Daily, stimoleranno il turismo e l'economia locale, e rientrano nella strategia "One belt, one road" per lo sviluppo delle infrastrutture sia terrestri che marittime di connessione tra la Cina e l'Europa. L'idea di offrire crociere nel Mare Cinese Meridionale si era concretizzata ad aprile scorso, quando Cosco aveva firmato un accordo con i gruppi China National Travel Service Group e con China Communications Construction per offrire servizi turistici nell'area.

Le dispute territoriali nel Mare Cinese Meridionale si sono di recente estese anche all'Indonesia, dopo che nel fine settimana, le autorità di Jakarta avevano confiscato un peschereccio cinese che si trovava nel mare di Natuna, che l'Indonesia considera come propria zona economia esclusiva. Nell'operazione era anche rimasto ferito un pescatore,  che sarebbe stato colpito dagli spari di avvertimento della Marina indonesiana. Pechino ha lanciato una forte protesta nei confronti di Jakarta per l'incidente, ma il presidente indonesiano, Joko Widodo ha difeso la sovranità del suo Paese sull'area pur sottolineando l'importanza di non mettere a rischio le "buone relazioni" con la Cina.

 

e.b.

 

21 GIUGNO 2016


@Riproduzione riservata