CINA: SVOLTA DELLA CORTE SUPREMA, ORA CHIEDE "MENO PENE CAPITALI"

(AGI/AFP) - Pechino, 10 feb. - Svolta nella giustizia cinese:la Corte Suprema, che detta l'orientamento che i tribunali digrado inferiore devono adottare, ha stabilito che devono essereemesse meno condanne a morte, limitandole ai reati piu' gravi.La pena capitale, ha stabilito la Corte suprema del popolo,dovrebbe essere riservata ai casi in cui ci siano "prove ampieed evidenti". Secondo Amnesty International sono 68 i reatiche, in base al codice penale cinese, possono essere puniti conla pena di morte. E tra questi la truffa, la corruzione e iltraffico di droga. Sempre secondo Amnesty, delle 2.400esecuzioni compiute nel mondo nel 2008, 1.700 sono state inCina. (AGI)Uba