CINA SEMPRE PIU' VERDE

Pechino, 17 nov. - La superficie verde cinese ha raggiunto i195 milioni di ettari nel 2008, arrivando a occupare il 20,36%del territorio nazionale; questo e' quanto emerge dalla settimaindagine sulle risorse forestali cinesi resa nota in occasionedi una conferenza stampa nazionale. Nei cinque anni trascorsidall'ultima indagine, la percentuale di copertura forestale haguadagnato oltre 20 milioni di ettari, crescendo di 2,15 puntipercentuali; le risorse forestali hanno visto un aumentoannuale di 225 milioni di metri cubi. Lo ha dichiarato ildirettore dell'Ufficio statale per le politiche forestali, JiaZhibang. I risultati dell'indagine mostrano che la superficiedelle foreste naturali e' aumentata di circa 4 milioni diettari, le riserve forestali hanno raggiunto i 676 milioni dimetri cubi; cresce velocemente anche il numero dellepiantagioni artificiali cinesi la cui area e' la maggiore almondo. Sulla base dei dati raccolti dall''Accademia cinesedelle Scienze forestali e dei risultati del monitoraggiosull'efficienza ecologica delle foreste, si stima che leriserve totali delle aree verdi ammonta a 765 milioni ditonnellate; le funzioni ecologiche svolte dalla fissazione diCO2, dal risparmio idrico, dalla conservazione del suolo, dallapurificazione atmosferica ambientale, dall'accumulo di sostanzenutritive e dalla biodiversita' raggiungono un valore annuo dioltre 981 miliardi di euro. Per quanto riguarda ildisboscamento, si nota uno spostamento progressivo sulleforeste artificiali, diminuisce quindi la quantita' deldisboscamento delle foreste naturali mentre aumenta quelladelle piantagioni. Con la riforma del sistema di dirittocollettivo delle foreste, la gestione individuale in alcuniterreni forestali e' aumentata costantemente fino a raggiungereil 32,08% del totale; la gestione contadina e' dunque gia'diventata la spina dorsale della costruzione dell'industriaforestale cinese.