CINA: SALGONO A 970MILA I MILIONARI; 60MILA I 'PAPERONI'

(AGI) - Roma, 14 apr. - In Cina una persona su 1.400 ha piu' di1 milione di euro. A renderlo noto e' l'annuale rapporto diHurun - versione cinese della classifica di Forbes - che haregistrato una crescita di nuovi ricchi pari al + 9,7% rispettoallo scorso anno. A questi e' stato richiesto un solo requisitoper essere inseriti nella classifica: avere un patrimonio pario superiore ai 10 milioni di yuan. L'impennata ha fatto salireil numero dei milionari cinesi a 970mila. Ugualmente in rialzola percentuale dei super ricchi (coloro che dispongono di piu'di 15 milioni di dollari) che, con il +9% rispetto al 2010,salgono ora a 60mila. Quanto al profilo, rivela ancora il rapporto, i milionaricinesi sono molto diversi della loro controparte occidentale,una differenza visibile gia' a partire dalla loro eta' media(39 anni), 15 in meno rispetto agli occidentali. Consistenteanche la percentuale di quote rosa: di questi ricchi un terzoe' rappresentato da donne. Piu' alta e' invece l'eta' media deisuper ricchi (43 anni) proprietari, questi ultimi, di almenotre case, cinque orologi di lusso e quattro auto. Per quantoriguarda invece la scelta della residenza in molti casi lapreferenza ricade su Pechino - dove vivono circa 170milamilionari - seguita poi dalla provincia del Guangdong e daShanghai. Dal punto di vista geografico, Hurun rivela che lazona piu' ricca e' sicuramente quella orientale dove siconcentra il 42% dei milionari. Rimane da chiedersi in che modo questi Paperon de' Paperonicinesi abbiano costruito il loro impero. Ed e' ancora Hurun arivelarlo: il 55% e' costituito da uomini di affari, il 20% daspeculatori immobiliari, il 15% da agenti di borsa, mentre il10% e' rappresentato da dirigenti aziendali. In realta' ilrapporto tiene conto solo dei milionari 'dichiarati' e secondoquanto riferito da Rupert Hoogewerf, presidente e ricercatoredell'indagine di Hurun all'appello mancherebbero oltre 4.000nuovi ricchi. Ma mentre una grossa fetta di popolazione siarricchisce, un'altra diventa sempre piu' povera, compliceanche l'inflazione galoppante. E la forbice tra ricchi e poverisi allarga sempre di piu'. (AGI)