Cina: rischio inflazione, Pechino preme su settore immobiliare e carbone

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 29 giu - Il Governo cinese ha lanciato forti segnali che invitano gli operatori del mercato ad arginare il rialzo dei prezzi in due settori chiave: energia e abitazioni. Il primo invito e' rivolto ai produttori di carbone. I prezzi sul mercato spot per il carbone termico infatti sono balzati a 760 yuan (112 dollari) per tonnellate a fronte di un prezzo per forniture programmate di 570 yuan (84 dollari). La Commissione per le Riforme e il Piano ha quindi intimato a i produttori di stabilizzare i prezzi. Sul fronte delle abitazioni il Governo ha invitato le Amministrazioni locali a rendere pubbliche le loro politiche di sviluppo immobiliare e ha diffidato gli operatori del settore dal lasciare sfitti gli appartamenti appena finiti, in vista di ulteriori rialzi nei prezzi.