CINA RIGETTA L'ACCUSA INDIANA DI SCONFINAMENTO

Pechino, 11 Giugno - L'India ha accusato pubblicamente le forzemilitari cinesi presenti sul confine di non mantenere la debitadistanza dalla frontiera provocando cosi' l'incremento diincidenti. Il portavoce del Ministero degli Esteri Qin Gang haribadito: "Non possiamo tollerare una simile accusa e ciaspettiamo che i media e le figure rilevanti indianismentiscano la notizia e facciano qualcosa per salvaguardare irapporti di cordialita' fra il nostro e il loro paese." Lalinea di confine fra Cina e India non e' mai stata ben definitanonostante i rispettivi leader dei due paesi abbiano sempresostenuto che la questione e' fra le prime dieci da affrontareal fine di mantenere rapporti pacifici e solidali. Qin Gang hapromesso che intraprendera' i negoziati con l'India perraggiungere presto una soluzione ragionevole.I media indianihanno comunicato la notizia che il governo intendere rafforzarele truppe e costruire infrastrutture lungo la linea di confinecon la Cina.