Cina: quota Intesa Sanpaolo su flussi commerciali con Italia e' 22, 6%

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 07 ott - Intesa Sanpaolo gestisce una quota di mercato sul totale dei flussi commerciali Italia-Cina pari al 22,6% di cui 29,5% nell'export e 20,2 % nell'import. E' quanto afferma Intesa Sanpaolo, riferendosi a dati di fine 2009, in occasione degli accordi commerciali firmati oggi a Roma tra Italia e Cina. La banca, che e' presente dal 1981 nel Paese asiatico, nel 2007 e' stata la prima italiana a entrare direttamente nel capitale di una banca cinese, acquistando il 19,99% di Bank of Qingdao, nello Shandong, che ha una quota di mercato del 6%. Sempre nel 2007 Eurizon ha acquistato il 19,99% di Union Life, compagnia assicurativa cinese specializzata nel ramo vita, e Eurizon Financial Group il 49% di Pengua Fund Management, societa' di Asset Management del mercato cinese. Intesa Sanpaolo e' infine fondatore e investitore di Mandarin Capital Partners, fondo di private equity focalizzato sulle PMI italiane e cinesi con programmi di crescita in Cina e Europa. Le filiali di Hong Kong e Shanghai di Intesa Sanpaolo garantiscono ai propri clienti le attivita' di corporate lending, funding, international trade finance, servizi dedicati alle istituzioni finanziarie e servizi di finanza e tesoreria. Attraverso SIBAC, joint venture con SIMEST e Bank of China, assiste le imprese italiane interessate a attivita' industriali e commerciali in Cina e gli operatori cinesi che sviluppano progetti e iniziative in partnership con operatori italiani sia in Cina sia in Italia.