Cina: prevede vendite auto previste in rialzo a 17 mln nel 2010

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 11 ott - Le vendite di automobili in Cina potranno arrivare a 17 milioni di unita' quest'anno contro 13,64 milioni di nel 2009, secondo le previsioni dell'Associazione dei costruttori di automobili cinesi (Caam). Lo riporta l'agenzia Nuova Cina. L'aumento e' del 25% sull'anno scorso che segue a una crescita del 46,15% sull'anno precedente ancora. In agosto le vendite di auto sono salite del 55,7% nell'anno e in settembre la progressione e' stata vicino al 40%. La crescita rapida del settore viene bene accolta dall'industria del settore, ma crea problemi aggiuntivi sotto l'aspetto della congestione del traffico e dell'inquinamento. Secondo il responsabile del dipartimento risorse e sviluppo del Centro d'informazione dello Stato, Xu Changming "la crescita del settore automobilistico deve essere contenuta a una volta e mezzo la crescita del prodotto interno lordo". Secondo una proiezione di Nuova Cina se il numero delle prodotte in Cina non aumentasse piu' del 10% l'anno, le vendite potrebbero superare i 40 milioni di unita' l'anno nel 2020 e i 75 milioni nel 2030. A Pechino il numero delle vetture in circolazione aumenta di 1.900 veicoli al giorno e potrebbe salire a 7 milioni nel 2017 dai 4,5 milioni attuali, in una citta' che soffre sempre di piu' di una situazione di imbottigliamento cronico, come afferma Guo Jifu, responsabile del centro di ricerca sullo sviluppo dei trasporti nella citta'. La Cina lo scorso anno e' diventato il primo mercato automobilistico mondiale, superando gli Stati Uniti.