Cina: Ernst & Young, valore M&A -36% a 5, 3 mld$ gennaio-maggio


A livello globale invece +87% a 75,8 mld $

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 15 giu - Il valore
delle fusioni e acquisizioni in Cina nel periodo
gennaio-maggio e' diminuito del 36% rispetto all'anno
precedente a 5,3 miliardi di dollari, mentre il valore di
M&A a livello globale e' salito dell'87% a 75,8 miliardi
dollari durante lo stesso periodo, principalmente a causa
della concorrenza di altri mercati emergenti dopo la crisi
finanziaria globale, lo afferma mercoledi' un analista della
Ernst & Young. I dati della Ernst & Young hanno inoltre
dimostrato che la Cina continua a concentrarsi
sull'acquisizione di societa' attive nelle risorse, e che si
attende che la Cina continui a cercare fusioni e
acquisizioni, nonche' joint-ventures all'estero. Lo ha detto
Mike Elliott, responsabile del settore Global Mining &
Metals di Ernst & Young, nel corso di una conferenza a
Pechino.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 15-06-11 08:12:00 (0043)ASIA 3 NNNN