Cina: autorita' mettono in guardia contro aumento crediti sofferenti

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 15 giu - La ripresa economica globale minaccia di essere "lenta e tortuosa" e la Cina ha di fronte a se' alcuni ostacoli pericoli, fra cui l'aumento del protezionismo sul fronte internazionale e il rischio di una bolla sui finanziamenti al comparto immobiliare e sui prestiti alle amministrazione locali, dove "la gestione del rischio e' stata in passato inadeguata". E' quanto recita il rapporto pubblicato oggi dalla China Banking Regolatory Commission. "Le possibilita' che nel 2010 alcuni asset del credito si trasformino in perdite o rischi sostanziali - recita il comunicato - sono aumentate".