Cina: acquisizione asset minerari 2010 pari a 12, 84 miliardi di dollari

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 29 mar - Acquisizioni per l'equivalente di oltre 8 miliardi di dollari e all'estero per piu' di 4,5 miliardi: sono i dati sulla Cina che emergono dal rapporto Mergers&Acquisition 2010 di Ernst&Young. La cifra esatta complessiva e' di 12,84 miliardi. Pechino pero' non si situa pi al primo posto. E' cresciuta infatti l'attivita' M&A di altri Paesi tra cui India, Brasile, Canada e Australia. Ernst&Young prevede che nel 2011 le imprese cinesi continueranno a essere attive sul mercato M&A nei settori del carbone, minerale di ferro e delle terre rare.