Cina: accordo tra Grembo e gruppo Saic per nuovo polo produttivo Cina

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 02 dic - Brembo e Donghua Automotive Industral societa' del gruppo Saic, hanno siglato oggi un'intesa preliminare per l'acquisto di impianti e macchinari di fonderia, per un valore di 8,5 milioni di euro, al fine di realizzare un nuovo polo produttivo integrato di Brembo a Nanchino, comprensivo di fonderia e stabilimento di lavorazione per pinze e dischi freno, per auto e veicoli commerciali.
A questo fine, si legge in una nota, Brembo ha costituito una nuova societa', controllata al 100% e denominata Brembo FoundryNanjing, con capitale sociale di RMB 100 milioni (pari a circa 10 milioni di euro).
L'accordo entrera' in vigore a partire dal 15 gennaio 2010, previo conseguimento delle autorizzazioni finali da parte delle Autorita' cinesi preposte. Il polo produttivo sara' operativo a partire dai primi mesi del 2010 e comprendera' nuovi impianti di lavorazione, con l'obiettivo di sviluppare un sistema industriale integrato in grado di offrire al mercato cinese sistemi frenanti di alta qualita' e ad alto contenuto tecnologico.
Per far fronte alla continua crescita del mercato cinese dell'automotive, confermata anche per i prossimi anni, Brembo effettuera' ulteriori investimenti per la fonderia di circa 20 milioni di euro nel periodo 2011-2014. Nello stesso periodo la JV Brembo Nanjing Brake System (70% del Gruppo Brembo e 30% di Donghua) effettuera' investimenti per 20 milioni di euro al fine di ampliare gli impianti produttivi esistenti.
Attualmente la JV Brembo Nanjing Brake System si avvale della collaborazione di 300 dipendenti, con un fatturato previsto per il 2009 di circa 22 milioni di euro ed Ebit positivo. Brembo conta di triplicare la propria produzione di dischi e pinze freno entro il 2013. I principali clienti della JV sono: BMW, Daimler, VW, Volvo, Iveco, MG, Mitsubishi (quest'ultimo a partire dal 2010).