ARTE: ACCADEMIA CATANZARO FIRMA ACCORDO CON LA CINESE XAFA

Pechino, 16 giu. - L'Accademia di Belle Arti di Catanzaro haformalizzato un accordo di collaborazione e scambio con la Xafa(Xi'An Academy of Fine Arts) cinese che prevede lapossibilita', da parte delle istituzioni firmatarie, di inviarei propri iscritti, per un periodo di tre o sei mesi, pressol'altro ateneo per seguirne i corsi nelle diverse disciplinecon successivo conseguimento di attestato di frequenza.L'intesa e' stata firmata a Xi'An (capoluogo, con i suoi ottomilioni di abitanti, della provincia dello Shaanxi, nella Cinacentrosettentrionale), dal direttore dell'istituzione di altaformazione artistica catanzarese, Anna Russo, e dal Presidentedella Xafa, Guo Xianliu, nella Sala del cerimonialedell'accademia. "La Xafa - spiega una nota - e' una delle ottoaccademie d'eccellenza della Repubblica Popolare Cinese, contauna popolazione studentesca di circa ottomila iscrittisuddivisi, tra primo e secondo livello, nei dipartimenti diPittura, Scultura, Grafica d'arte, Storia dell'arte,Artigianato artistico, Design, Fashion Design e Architetturaambientale. Vanta un corpo docenti di oltre seicento professorialloggiati, con le rispettive famiglie, in tre grattacieliubicati all'interno del campus che comprende, oltre alaboratori attrezzatissimi e aule didattiche per le lezioniteoriche, una grande biblioteca, un padiglione per convegni emostre, un museo storico di pittura tradizionale cinese, unospedale (riservato a docenti e allievi), un campo sportivo conpista di atletica e 5000 posti a sedere, una palestra coperta,una caserma di polizia, alloggi per gli iscritti (divisi persessi), mensa e tre sportelli bancomat. Il tutto disseminatoall'interno di una vasta area delimitata da un muro perimetralee dominata da un parco con un grande lago artificiale.Praticamente una citta' nella citta'. L'accordo - si leggeancora - e' scaturito dalla mediazione del Maestro Song Gangche, nel 2014, ha coordinato, per l'Accademia di Belle Arti diCatanzaro, in collaborazione con il prof Andrea RomoliBarberini, il workshop/seminario "Da Oriente" sull'artecontemporanea cinese, il primo in Italia, che aveva visto,nella sua prima edizione, la partecipazione in videoconferenzadel Maestro Wu Song, docente presso lo SFAI (Sichuan Fine ArtsInstitut). Iniziativa riproposta, sempre a Catanzaro, lo scorsoaprile ("Da Oriente II") con l'integrazione di due conferenzesull'arte indipendente cinese tenute da Wang Lin, criticod'arte di fama internazionale". .