Visco, "c'e' ottimismo nuovo" Padoan "Opportunita' molto ampia"

(AGI) - Cernobbio, 14 mar. - Il forum di Cernobbio, in corsosul lago di Como, rappresenta il punto di racconta degli spuntipositivi che l'ecomonia italiana sta dando in questi giorni. E cosi' il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco,e il titolare delle Finanze, Pier Carlo Padoan nel corso deirispettivi interventi al forum hanno tracciato un quadro dirinnovata positivita'. "C'e' un ottimismo nuovo che non c'era fino a poche settimanefa" ha affermato il governatore della Banca d'Italia. Visco,citando il dato sulla produzione industriale di gennaio,negativa, ha pero' messo in guardia sull'"eccesso di ottimismo:

(AGI) - Cernobbio, 14 mar. - Il forum di Cernobbio, in corsosul lago di Como, rappresenta il punto di racconta degli spuntipositivi che l'ecomonia italiana sta dando in questi giorni. E cosi' il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco,e il titolare delle Finanze, Pier Carlo Padoan nel corso deirispettivi interventi al forum hanno tracciato un quadro dirinnovata positivita'. "C'e' un ottimismo nuovo che non c'era fino a poche settimanefa" ha affermato il governatore della Banca d'Italia. Visco,citando il dato sulla produzione industriale di gennaio,negativa, ha pero' messo in guardia sull'"eccesso di ottimismo:ci vuole consapevolezza e capacita' di distinguere tra lediverse situazioni". Secondo Visco, l'ottimismo non e' dovutosolo al Quantitative easing. "In realta' c'e' qualcosa di piu'profondo - ha affermato - sul piano qualitativo gli indicatorisono tutti favorevoli. E poi ci sono le aspettative, gli animalspirits, c'e' tanta fiducia". "Bisogna stare attenti a cogliere l'opportunita'. In questomomento c'e' l'opportunita' da cogliere". aggiunge ilgovernatore della Banca d'Italia, parlando sulla necessita' diuscire dalla crisi. "Non facciamo come Gozzano - spiega - chescrisse del rimpianto per 'le rose che non colsi'". La crescita del Pil sara' "superiore al mezzo puntoquest'anno, superiore all'1,5 l'anno prossimo" sostiene Visco,confermando le stime gia' diffuse il mese scorso. Sul problema della Grecia si e' concentrato invece, ilministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan in un'intervistatelevisiva, dopo le affermazioni del ministro greco dellaDifesa, Panos Kammenos, secondo cui se la Grecia uscissedall'euro successivamente sarebbe il turno di Italia e Spagna"Ogni relazione tra l'uscita della Grecia dall'euro e l'Italiae' fuori luogo". "I rischi per l'Italia non crescerebbero -dice Padoan a Cernobbio - i nostri fondamentali sonorafforzati". Riguardo alla Grecia "stiamo tentando di trovareuna soluzione coerente con le regole europee e sono fiduciosoche ce la faremo". Nel corso del suo intervento Padoan ha poi ricordato che "C'e'una finestra di opportunita' macroeconomica molto ampia, unaragione in piu' per accelerare le riforme". "La finestramacroeconomica - ha aggiunto - puo' produrre un'azione effimerao cambiare il sentiero di sviluppo a medio termine. Non bisognapeccare di eccesso di ottimismo, ne' pensare che questogiustifichi l'indebolimento degli incentivi a fare riforme". .