Tesoro, entrate tributarie e contributive +1% in 7 mesi

Tesoro, entrate tributarie e contributive +1% in 7 mesi
Mef, ministero economia e finanze, piazza delle Finanze. Finanze, finanziaria, economia, soldi pubblici

Roma - Le entrate tributarie e contributive nei primi sette mesi del 2016 evidenziano nel complesso unaumento dell'1,0% (+3,754 miliardi di euro) rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente. Lo rende noto il ministero dell'Economia e delle Finanze. Il dato tiene conto dell'aumento dell'0,8% (+1,941 miliardi di euro) delle entrate tributarie e della crescita delle entrate contributive del +1,5% (+1,840 miliardi di euro). L'importo delle entrate tributarie comprende anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive, quindi integra il dato gia' diffuso con la nota del 5 settembre scorso.

Nel dettaglio tra le entrate tributarie registrano una variazione positiva rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il gettito delle imposte contabilizzate al bilancio dello Stato (+8.901 milioni di euro, +3,8 per cento) e il gettito dei ruoli incassati (+117 milioni di euro, +2,4 per cento). In flessione le entrate degli enti territoriali (-3.912 milioni di euro, -12,3 per cento). Le poste correttive - che nettizzano il bilancio dello Stato - risultano in crescita rispetto al periodo gennaio-luglio 2015 (3.192 milioni di euro, 17,3 per cento). Tra le entrate contributive, quelle dell'Inps risultano in aumento di 1.269 milioni di euro (+1,1 per cento) rispetto al 2015, per effetto, principalmente, della complessiva crescita degli incassi delle gestioni del settore privato (all'interno della quale si segnala la dinamica dei lavoratori autonomi, pari a 4,2 per cento) sia da quella, piu' modesta, registrata della gestione dei dipendenti pubblici. Gli incassi dell'Inail hanno fatto registrare un aumento di 213 milioni di euro (+4,5 per cento), mentre le entrate degli Enti privatizzati risultano in crescita di 358 milioni di euro. Le poste correttive nel periodo gennaio-luglio 2016 ammontano a 21.605 milioni di euro (+3.192 milioni di euro, +17,3 per cento), e sono in aumento rispetto al corrispondente periodo dell'anno scorso. Le compensazioni relative alle imposte indirette attribuibili all'Iva sono in crescita (+1.022 milioni di euro, +11,4 per cento). In aumento anche le vincite del gioco del lotto (+350 milioni di euro, +10,3 per cento).

Infine, nel periodo gennaio-luglio 2016 il gettito derivante dai ruoli si e' attestato a 4.941 milioni (+117 milioni di euro, pari a +2,4 per cento) di cui: 2.961 milioni di euro (-184 milioni di euro, pari a -5,9 per cento) sono affluiti dalle imposte dirette e 1.980 milioni di euro (+302 milioni di euro, pari a +18,0 per cento) dalle imposte indirette. Lo rende noto il ministero dell'Economia e della Finanze. Da evidenziare, spiega il Mef, che la crescita e' piu' sostenuta se si considerano le entrate da "collaborazione volontaria" (voluntary disclosure) che nei primi sette mesi dell'anno ammontano a 1.369 milioni di euro. Tali entrate risultano contabilizzate nell'aggregato Bilancio dello Stato. (AGI)