Prostituzione in aumento; Codacons, 3, 6 miliardi fatturato annuo - Video

(AGI) - Roma, 4 dic. - La crisi economica che ha colpito ilnostro paese negli ultimi anni non solo non ha scalfito ilmercato della prostituzione, ma addirittura lo ha alimentatodeterminando una forte crescita del giro d'affari del settore(3,6 miliardi di fatturato l'anno) e un incremento del numerodi soggetti coinvolti nel fenomeno (3 milioni di clienti initalia e 90.000 operatrici del sesso). Il risultato emerge dauna ricerca presentata dal Codacons. Nel 2007 il fatturatodella prostituzione in Italia era stimato in circa 2,86miliardi di euro; il mercato vedeva quasi 70.000 prostituteattive sul

(AGI) - Roma, 4 dic. - La crisi economica che ha colpito ilnostro paese negli ultimi anni non solo non ha scalfito ilmercato della prostituzione, ma addirittura lo ha alimentatodeterminando una forte crescita del giro d'affari del settore(3,6 miliardi di fatturato l'anno) e un incremento del numerodi soggetti coinvolti nel fenomeno (3 milioni di clienti initalia e 90.000 operatrici del sesso). Il risultato emerge dauna ricerca presentata dal Codacons.

Il Codacons presenta il primo calendario sui sex workers, guarda il video

Nel 2007 il fatturatodella prostituzione in Italia era stimato in circa 2,86miliardi di euro; il mercato vedeva quasi 70.000 prostituteattive sul territorio cui si rivolgevano 2,5 milioni diclienti: un business cresciuto del 25,8% dal 2007 a oggi. Negliultimi anni si e' assistito ad una progressiva riduzione delnumero di prostitute che operano in strada, la cui percentualerappresenta tuttavia ancora la fetta piu' consistente, pari al60% del totale. Da contraltare si registra - secondo l'indagineCodacons - una forte crescita nel numero di 'lucciole' chedecide di lavorare in casa o altre strutture non all'aperto(40%). Della totalita' delle prostitute nel nostro paese, il10% e' minorenne mentre il 55% e' costituito da straniere,provenienti principalmente dai paesi dell'Europa dell'Est(Romania, Bulgaria, Ucraina) e dall'Africa (Nigeria in testa).Si registra inoltre una fortissima crescita di prostitutecinesi, che svolgono prevalentemente la propria attivita' alchiuso (case e centri massaggi). Mediamente la spesa media deiclienti abituali e' pari a 100 euro al mese. Il dossier delCodacons sottolinea tuttavia che i costi delle prestazioni sonoassai diversificati a seconda del servizio reso: per unaescort, ad esempio, si arriva a pagare anche 500 euro per pocheore di prestazione, poiche' il servizio e' piu' ampio e includeanche il ruolo di accompagnatrice (feste, eventi, ristorante).Costi che scendono a 30 euro in caso di prestazioni rapideconsumate in strada. (AGI).