Padoan, "pronti a tagliare il cuneo fiscale alle imprese"

(AGI) - Roma  - "Stiamo seriamente considerando lapossibilita' di approfondire il taglio del cuneo fiscale estiamo pensando di farlo dal lato  [...]

(AGI) - Roma, 21 set. - "Stiamo seriamente considerando lapossibilita' di approfondire il taglio del cuneo fiscale estiamo pensando di farlo dal lato delle imprese". Lo sostienein ministro del Lavoro, Pier Carlo Padoan, in due colloqui conil Sole 24 Ore e il Corriere della Sera, da Cairns dove si e'recato per il G20 finanziario. Gli alleggerimenti fiscalisaranno coperti dalla spending review. "Spazi per risparmiarerisorse - spiega il ministro - per esempio nei ministeri sonomolti soprattutto "guardando agli sprechi e alle inefficienze".Inoltre Padoan assicura che "non aumenteremo le tasse". ILministro smentisce ritocchi sull'Iva o sulla tassa disuccessione: un'ipotesi "spuntata dal nulla" e di cui "non sonulla". Piuttosto Padoan si sofferma sulla riforma del lavoroche "e' urgente" e "va fatta", perche' in Europa e al G20 e'considerata "in cima alla lista degli interventi strutturali darealizzare". IL Jobs Act per il ministro e' "un bene" perche'punta alla semplificazione dei contratti, cioe' in unadirezione in cui punta la riforma targata Renzi. "Dal G20 e' emersa la consapevolezza che l'economia globalerischia di frenare" ma "l'Italia ha identificato con chiarezzauna propria strategia, mettendo in cima all'agenda le riformestrutturali indispensabili per migliorare la competitivita',l'attrattivita' e il clima economico: regole piu' semplici sullavoro, amministrazione pubblica piu' efficace, giustiziacivile piu' celere. Al tempo stesso abbiamo messo in cantierele riforme istituzionali destinate a migliorare la governancedel paese per i prossimi decenni", ha poi detto il ministrodell'Economia al termine dei lavori del G20 finanziario inAustralia. In particolare il ministro ha attribuito grande rilievo aiprogressi compiuti sul fronte dello scambio automatico diinformazioni tributarie tra i paesi del G20. "Lo scambioautomatico di informazioni - ha sostuto Padoan- e' un esempiodi riforma strutturale su scala internazionale: nuove regoleche cambiano i comportamenti e producono risultati tangibili". Successivamente, su Twitter, il ministro ha segnalato:"Scambio automatico di informazioni contro l'evasione fiscalee' realta': tra 2017 e 2018 piena adozione dello standardG20/OCSE. E' anche esempio - aggiunge sempre sul socialnetowork - di riforma strutturale internazionale: nuove regoleche cambiano i comportamenti e producono risultati tangibili".(AGI).