agi live
Versalis, nuovo logo: sostenibilità e innovazione al centro della strategia
versalis nuovo brand sostenibilità

Versalis, nuovo logo: sostenibilità e innovazione al centro della strategia

Logo Versalis

AGI - Versalis rinnova il suo logo e lo fa per ribadire il posizionamento di azienda leader nel settore della Chimica e condividendo con Eni la strategia di offerta di prodotti decarbonizzati. Un obiettivo possibile grazie all’innovazione per sviluppare tecnologie nell’ambito dell’economia circolare e della chimica da fonti rinnovabili. Il nome dell’azienda, nata dieci anni fa, rimane ben saldo e porta con sé i valori riconosciuti dal mercato: innovazione, versatilità e collaborazione.

L’Italia, per quanto riguarda il settore della Chimica, rappresenta il terzo produttore europeo e il sesto settore industriale del Paese con oltre 2.800 imprese, 3.300 insediamenti attivi sul territorio e 111.000 addetti e altri 270.000 nell’indotto. La produzione chimica in Italia è prevista in espansione del 3,5% nel 2022, dopo aver chiuso il 2021 con il sostanziale recupero dei livelli pre-Covid (+7,7%) secondo i dati e le stime di Federchimica.

Ma la vera sfida per la Chimica italiana non è solo nei numeri positivi dei report. La sfida si chiama sostenibilità e l’industria ha tutti i requisiti per affrontare le sfide presenti e future. Per esempio, per quella ambientale, sociale ed economica le aziende del settore sono già in linea con gli obiettivi UE sui cambiamenti climatici al 2030 e hanno più che dimezzato, in meno di 30 anni, le emissioni di gas serra (dati Federchimica). La Chimica è il mondo di Versalis, che guida il cambiamento in questo settore nell’ottica della sostenibilità al fine di creare valore per le persone, come recita il manifesto dell’azienda.

La strategia di Versalis, attraverso l'innovazione, mira proprio allo sviluppo di tecnologie nell'ambito dell'economia circolare e della chimica da fonti rinnovabili, nonché alla specializzazione del portafoglio prodotti. Quest’ultima è trainata in particolare dallo sviluppo di mercati e prodotti per la transizione energetica e mobilità sostenibile. In linea ovviamente con la più ampia strategia Eni, che è impegnata grazie a tecnologie proprietarie e accordi strategici a sviluppare e offrire al mercato un mix di soluzioni per una mobilità efficiente e sempre più decarbonizzata.

Il rebranding di Versalis

Torniamo al nuovo logo di Versalis e analizziamo le novità proprio attraverso la lente di quanto scritto sopra: sostenibilità, innovazione e collaborazione diffusa. Il protagonista è sempre il cane a sei zampe, simbolo di Eni creato nel 1952, ma con un nuovo colore che richiama i toni della sostenibilità. Il tratto del disegno è fluido e illustra l’approccio alla chimica di Versalis: dinamico, in costante evoluzione e cambiamento al fine di creare valore oggi e domani. Il particolare che colpisce è la fiamma che usciva dalla bocca dell’animale: si evolve e adesso lascia spazio a una nuova icona ispirata alla forma delle molecole, essenza della chimica, a rappresentare la connessione di elementi (atomi) che s’incontrano e comunicano tra loro creando sviluppo, integrazione, collaborazione.

Il nuovo logo di Versalis è un richiamo alla sostenibilità, all’innovazione e alla centralità delle persone, alla loro collaborazione e dialogo. Un simbolo dinamico, come la chimica di Versalis, che crea valore per le persone attraverso le persone.

Per scoprire di più su Versalis e avere maggiori informazioni vai al sito.