Il produttore di smartphone Xiaomi entra nel mercato dell'auto elettrica

Il produttore di smartphone Xiaomi entra nel mercato dell'auto elettrica

Creata una società ad hoc con capitale di 10 miliardi di dollari. Il gruppo, il secondo al mondo nei telefonini, ha assunto a luglio 500 ingegneri. Ancora nessuna data di commercializzazione

xiaomi punta auto elettrica

© Afp - Un passante davanti a un negozio di Xiaomi a Pechino 

AGI - Xiaomi ha annunciato la creazione di una filiera dedicata all'auto elettrica. Il gigante cinese, secondo produttore al mondo di smartphone, progetterà veicoli elettrici tramite Xiaomi Auto, creata con un capitale di 10 miliardi di dollari. Si tratta di un'operazione su cui il gruppo punta molto, avendo assunto a luglio 500 ingegneri in Cina. Non è stata fornita alcuna data di commercializzazione.

Ad agosto, Evergrande, uno dei gruppi più indebitati della Cina, ha annunciato colloqui con Xiaomi sulla sua filiale Evergrande Auto. Fondata nel 2019 con l'ambizione di rivoluzionare l'elettrico, Evergrande Auto non commercializza ancora alcun veicolo per il momento e ha subito 4,9 miliardi di yuan (640 milioni di euro) di perdite nella prima metà dell'anno.

Non è però l'unica operazione straordinaria a cui Xiaomi sta guardando nel settore: il gruppo ha acquistato Deepmotion, una startup di guida autonoma, per circa 77,5 milioni di dollari. L'obiettivo, aveva spiegato nei mesi scorsi, è quello di "offrire veicoli elettrici intelligenti di qualità per permettere a tutti nel mondo di godere di una vita intelligente sempre e ovunque”.

(Aggiornato alle ore 11,45)