Il Regno Unito ha varato un nuovo piano da 4,6 miliardi di sterline per le aziende colpite dal covid

Il Regno Unito ha varato un nuovo piano da 4,6 miliardi di sterline per le aziende colpite dal covid

Il ministro delle Finanze Sunak: "Nuove iniezioni di denaro per aiutare imprese e posti di lavoro fino alla primavera". Negozi, bar e ristoranti riceveranno fino a 9 mila sterline

Regno Unito nuovo piano 4,6 miliardi sterline aziende colpite Covid

AGI - Il Regno Unito lancia un nuovo piano da 4,6 miliardi di sterline (quasi 5,1 miliardi di euro) per aiutare le aziende colpite dalla crisi innescata dal Covid.

"Il nuovo aiuterà le imprese a superare i mesi a venire - e soprattutto servirà a mantenere i posti di lavoro, in modo che i lavoratori possano essere pronti a tornare quando saranno in grado di riaprire", ha spiegato in un comunicato il ministro delle Finanze, Rishi Sunak.

Negozi, bar e ristoranti riceveranno fino a 9.000 sterline, a vantaggio di centinaia di migliaia di aziende per un valore di 4 miliardi di sterline, secondo il comunicato del ministero delle Finanze. Il governo sta anche istituendo un fondo di 600 milioni di sterline per coloro che non avrebbero diritto a questo nuovo aiuto.

"Annunciamo nuove iniezioni di denaro per aiutare imprese e posti di lavoro fino alla primavera", ha detto Rishi Sunak, citato nel comunicato stampa. "La nuova variante del virus rappresenta una sfida enorme per noi e anche se il vaccino viene distribuito dobbiamo adottare misure più rigorose", ha aggiunto.

Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato ieri sera il ritorno al lockdown di tutta l'Inghilterra da oggi per lottare contro la diffusione del nuovo ceppo del coronavirus, più contagioso. Questa nuova misura, rigorosa come quella messa in atto la scorsa primavera, prevede la chiusura delle scuole e, se le condizioni lo consentiranno, durerà fino a metà febbraio.

Il governo britannico ha già sborsato circa 300 miliardi di sterline per mantenere a galla l'economia dall'inizio della crisi sanitaria, a costo di un disavanzo e debito pubblico in ascesa senza precedenti. E a metà dicembre aveva deciso di prorogare il regime di disoccupazione parziale fino alla fine di aprile.