PayPal apre ai pagamenti in cripto. Vola Bitcoin, ai massimi dal 2019 

PayPal apre ai pagamenti in cripto. Vola Bitcoin, ai massimi dal 2019 

Svolta del gigante californiano dei pagamenti online che punta sulla diffusione della moneta virtuale, anche in previsione delle criptovalute delle banche centrali 

paypal bitcoin 

©  AFP  - Paypal

PayPal apre al mercato delle criptovalute. Il colosso americano dei pagamenti online ha annunciato che darà ai propri clienti la possibilità di effettuare acquisti in Bitcoin, Ethereum e Litecoin dall'inizio del prossimo anno. L'obiettivo dichiarato da PayPal è quello di incoraggiare l'uso globale delle monete virtuali e preparare i propri software al possibile sviluppo di criptovalute da parte delle banche centrali. La notizia ha fatto decollare il valore di Bitcoin, che ha raggiunto il proprio massimo da 13 mesi a 12.854 dollari.

"Stiamo lavorando con le banche centrali e con tutte le forme di valute digitali", ha detto Dan Schulman, presidente e amministratore delegato della società, "pensiamo che PayPal possa giocare un ruolo centrale in questo mercato". La società, che ha sede a San Jose, California, ha 346 milioni di conti attivi in tutto il mondo e solo nel secondo trimestre del 2020 ha elaborato transazioni per oltre 22 miliardi di dollari.

I pagamenti in criptovalute su PayPal saranno regolati con monete fiat, come il Dollaro americano e l'Euro. Questo per fare in modo che i commercianti continuino a ricevere i pagamenti in valuta tradizionale anche dai clienti che decideranno di acquistare beni in moneta virtuale. 

@arcangeloroc