Tim, Utile del semestre +23%. Mandato all'Ad per trattare con il governo su rete unica   

Tim, Utile del semestre +23%. Mandato all'Ad per trattare con il governo su rete unica   

I ricavi a 7,3 miliardi (-7,4%). Kkr proroga l'offerta per acquisire una quota della rete secondaria, il 31 agosto decisione del Consiglio d'Amministrazione

tim slitta offerta fondo kkr su rete secondaria

 Tim, antenne di Telecom/Tim a Roma

AGI -  Il fondo Kkr ha convenuto di prorogare la sua offerta per acquisire una quota di FiberCorp, la società di Tim che ne gestisce la rete secondaria. È quanto apprende l'AGI. Secondo indiscrezioni, il governo avrebbe fatto pressing in questo senso sul management di Tim per avere più tempo a disposizione per creare le condizioni per implementare il progetto di rete unica.

Fonti di Palazzo Chigi fanno però sapere che non c'è stato nessuno stop da parte di Giuseppe Conte e del Governo su Tim. Oggi è emerso, anzi, "il forte interesse del Governo a promuovere una rete nazionale integrata a banda ultra larga per realizzare una infrastruttura strategica del Paese", spiegano le stesse fonti.

"Il Governo riconosce l’importanza del progetto Tim e della partecipazione da esso prevista di investitori internazionali altamente qualificati, e si è reso disponibile a contribuire a valorizzarlo, collocandolo nella cornice di un più ampio contesto strategico, che prevede il coinvolgimento anche di altri attori istituzionali e di mercato interessati".

I numeri e la nota del Cda

Tim, intanto, ha chiuso il primo semestre con un utile netto pari a 678 milioni di euro, in crescita del 23% su base annua. I ricavi sono invece ammontati a 7,3 miliardi (-7,4%). L'andamento dei ricavi, oltre a risentire degli effetti dell'emergenza Covid, riflette la razionalizzazione del portafoglio prodotti e la maggior disciplina nei processi commerciali avviata lo scorso anno, commenta la nota del gruppo. L'ebitda è stato pari a 3,5 miliardi di euro nel semestre (-6,9%). 

L'indebitamento finanziario netto al 30 giugno scorso si e' ridotto di 1,697 miliardi da fine 2019, attestandosi a 25,971 miliardi di euro (21,095 miliardi su base after lease). L'equity free cash flow ha contribuito per 978 milioni di euro e la rimanente parte e' attribuibile alla parziale monetizzazione della partecipazione in Inwit che ha piu' che bilanciato il pagamento di 316 milioni di dividendi.

L'ebit è pari a 1,042 miliardi (-44,8%). Il flusso di cassa della gestione operativa di gruppo e' positivo per 1,545 miliardi (contro gli 1,819 miliardi del primo semestre 2019). Nel periodo gli investimenti sono pari a 1,254 miliardi (1,481 miliardi nei primi 6 mesi dello scorso anno). Dal punto di vista industriale, inoltre, Tim sottolinea che nel periodo sono stati acquisiti oltre 500 milia nuovi clienti in fibra; mentre la perdita di linee fisse consumer risulta azzerata nel trimestre, stabili invece le linee mobili

Il Consiglio di Amministrazione ha dato mandato all'amministratore delegato per "interloquire" con il governo sul tema della rete unica. È quanto si legge in una nota della societa' secondo la quale il Cda "ha visto con grande favore l'accelerazione del progetto di Rete Unica e parteciperà con entusiasmo ai lavori che il governo intende far partire nelle prossime ore".

Il consiglio di amministrazione di Tim si riunirà nuovamente il prossimo 31 agosto per deliberare in modo conclusivo sul Progetto FiberCop, e dunque sull'offerta del Fondo Kkr che è stata quindi prorogata fino alla fine del mese.