Una cordata di imprese del digitale potrebbe rilanciare Alitalia? 

Una cordata di imprese del digitale potrebbe rilanciare Alitalia? 

Almaviva ha manifestato interesse per la compagnia di bandiera insieme a una cordata di imprese dell'Information Technology italiane. Un'ipotesi sensata? Intervista a Paolo Cellini, manager e docente dell'università Luiss 

alitalia almaviva 

© Cristiano Minichiello / AGF - Alitalia

Una cordata di imprenditori del digitale in grado di poter aggredire il mercato dei viaggi potrebbe essere una buona soluzione per Alitalia, ma al momento restano più punti interrogativi che certezze sull'operazione. Lo sostiene all'AGI Paolo Cellini, manager e docente di Economia digitale alla Luiss Guido Carli di Roma, commentando la manifestazione di interesse di Almaviva per la compagnia di bandiera italiana.

"Da quello che finora ha comunicato la società sembra che l'intenzione sia quella di puntare sul settore dei viaggi digitalizzando l'offerta turistica. Ovvio che parlarne ora con gli aerei a terra e una situazione che non lascia ben sperare nell'immediato futuro suona un po' assurdo. Ma, restando nel campo delle ipotesi, una strategia di questo tipo, che punti all'offerta turistica, estenda la rete di collegamenti regionali abbassando i costi potrebbe anche rivelarsi vincente. Certo, servono grandi flussi di viaggiatori per fare in modo che il progetto riesca".

Un po' come avviene per Ryanair o la spagnola Vueling: "Sfidare queste società nel loro mercato puo' avere un senso. Altra cosa è elaborare la strategia giusta per riuscirci", aggiunge.

Ma in questo progetto a cosa possono servire le competenze digitali di Almaviva? "Possono dare sicuramente una mano", prosegue Cellini. "Il  progetto di acquisizione di Alitatalia da parte di Almaviva è nato grazie al contributo determinante della Luiss e si fonda sul know how e le competenze digitali specifiche di Almaviva nei settori della intelligenza artificiale, big data e nei sistemi informatici per i trasporti dove è leader indiscussa".

La società ha manifestato un'interesse ad acquistare Alitalia con il supporto di una cordata di imprenditori nell'ICT. Al momento non è chiaro con chi Almaviva potrebbe entrare in cordata, ma in Italia non è priva di grosse società dell'Information technology, come ad esempio Engineering o Reply: "Sì ci sono alcuni giganti, ma non è detto che siano per forza i giganti a fare parte di questa cordata. E personalmente vedo difficile una concretizzazione di questo interesse in assenza dello Stato".