Natale: Coldiretti, crisi 'accorcia' l'albero di mezzo metro

(AGI) - Roma, 6 dic. - Negli anni della crisi l'albero diNatale si e' accorciato in media di quasi mezzo metro e oggi lamaggioranza degli abeti acquistati dagli italiani hanno unaaltezza inferiore al metro e mezzo, ma in molti casi nonsuperano neanche il metro. E' quanto emerge da un'analisi dellaColdiretti rispetto a dieci anni fa, divulgata nel weekend cheprecede il giorno dell'Immacolata, tradizionalmente destinatoall'allestimento dell'albero e del presepe. Nonostante un calodel 10 per cento degli acquisti rispetto allo scorso anno sonocomunque oltre 4 milioni le famiglie italiane che - sottolineaColdiretti

(AGI) - Roma, 6 dic. - Negli anni della crisi l'albero diNatale si e' accorciato in media di quasi mezzo metro e oggi lamaggioranza degli abeti acquistati dagli italiani hanno unaaltezza inferiore al metro e mezzo, ma in molti casi nonsuperano neanche il metro. E' quanto emerge da un'analisi dellaColdiretti rispetto a dieci anni fa, divulgata nel weekend cheprecede il giorno dell'Immacolata, tradizionalmente destinatoall'allestimento dell'albero e del presepe. Nonostante un calodel 10 per cento degli acquisti rispetto allo scorso anno sonocomunque oltre 4 milioni le famiglie italiane che - sottolineaColdiretti - non rinunciano all'albero vero, anche se nel temposi e' rimpicciolito per effetto delle difficolta' economicheche spingono a privilegiare alberi di costo inferiore, ma ancheper la facilita' di trasporto e del minor numero di metriquadrati disponibili per abitazione. L'albero di Natale diventapiu' leggero, maneggevole e trasportabile ma la scelta dialberi piu' piccoli indica anche una maggiore attenzione degliitaliani alla sopravvivenza della pianta oltre il periodonatalizio in quanto - precisa la Coldiretti - e' piu' facile dacurare e da ricollocare in un luogo adeguato. Gli abeti piu' piccoli che non superano il metro e mezzosono venduti quest'anno a prezzi stabili e variabili tra i 20 ei 50 euro a seconda della misura, della presenza delle radicied eventualmente del vaso, mentre per le piante di taglia sinoa due metri il prezzo sale anche a 90 euro e molto di piu' sipaga per gli alberi d'altezza superiore o varieta' particolari.La vendita avviene nei vivai, nella grande distribuzione,presso i fiorai, nei garden ma ottime occasioni si trovanoanche nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica come aRoma dove al Circo Massimo in via San Teodoro nel finesettimana ci sara' la possibilita' di portare a casa un abetenaturale Made in Italy al giusto prezzo, direttamente daiproduttori agricoli che possono offrire importanti consigli. L'albero naturale italiano concilia infatti il rispettodella tradizione con quello dell'ambiente a differenza dellepiante di bassa qualita' importate dall'estero che raggiungonol'Italia dopo un lungo trasporto con mezzi inquinanti.

Confesercenti: oltre 6 milioni di italiani non faranno regali

Anche questo Natale i consumi rimarranno praticamente fermi:solo il 2% degli italiani - 960mila persone - spendera' dipiu'. E' quanto emerge da un sondaggio Confesercenti-Swg. Ancheil sentiment dei negozianti si orienta verso un Natalestagnante: per quasi la meta' degli imprenditori del commercio(il 48%) i risultati saranno in linea con quelli del 2013,mentre il resto e' diviso tra chi intravede un miglioramento(24%) e chi un ulteriore declino (28%). Le feste natalizierimangono comunque un momento importante per il commercio: inquesto periodo si concentra, in media, il 24% del fatturatoannuale dei negozi. I regali si compreranno soprattutto pressole grandi strutture commerciali, dove si rechera' il 40% degliitaliani, un dato in calo del 10% rispetto ai periodiprecedenti alla crisi. Il 31% si affidera' piccoli negozi omercatini, mentre il 23% - quasi un italiano su quattro -comprera' i regali online: e' piu' del triplo del 7% registratonel 2007. Infine tra gli italiani rimane forte la tradizionedell'albero di Natale, scelto nel 2014 da sette italiani sudieci: il 33% fara' solo l'albero, mentre il 39% loaffianchera' al tradizionale presepe, scelto come unicadecorazione da un ulteriore 6% degli intervistati. Un 12%mettera' solo qualche addobbo natalizio, mentre il 10% nonfara' alcuna decorazione. Quasi due milioni di italiani in piu'del 2007, quando la quota era ferma al 6%. (AGI) .