Lavoro: Inps conferma la ripresa 90mila "indeterminati" in piu'

(AGI) - Roma, 12 ott. - Sono 319.102 i contratti a tempoindeterminato in piu' nei primi otto mesi del 2015 rispettoallo stesso periodo del 2014. Il dato emerge dall'Osservatoriosul precariato dell'Inps, che evidenzia come le nuoveassunzioni a tempo indeterminato nel settore privato stipulatein Italia, rilevate da Inps, sono state 1.164.866, il 34,6% inpiu' rispetto all'analogo periodo del 2014.Alle nuove assunzioni vanno aggiunte le trasformazioni da tempodeterminato. Ei primi otto mesi dell'anno sono stati 790.685 irapporti di lavoro instaurati con la fruizione dell'esonerocontributivo introdotto dalla scorsa legge di Stabilita'. Diquesti

(AGI) - Roma, 12 ott. - Sono 319.102 i contratti a tempoindeterminato in piu' nei primi otto mesi del 2015 rispettoallo stesso periodo del 2014. Il dato emerge dall'Osservatoriosul precariato dell'Inps, che evidenzia come le nuoveassunzioni a tempo indeterminato nel settore privato stipulatein Italia, rilevate da Inps, sono state 1.164.866, il 34,6% inpiu' rispetto all'analogo periodo del 2014.Alle nuove assunzioni vanno aggiunte le trasformazioni da tempodeterminato. Ei primi otto mesi dell'anno sono stati 790.685 irapporti di lavoro instaurati con la fruizione dell'esonerocontributivo introdotto dalla scorsa legge di Stabilita'. Diquesti 179.702 sono trasformazioni a tempo indeterminato dirapporti a termine e 610.983 sono assunzioni a tempoindeterminato. Il picco dei contratti che usufruiscono deltaglio triennale di contributi si e' registrato ad aprile, con136.857 rapporti di lavoro instaurati.Le cessazioni a tempo indeterminato sono state 1.073.203, valea dire circa 90.000 in meno rispetto alle assunzioni. Letrasformazioni a tempo indeterminato di rapporti di lavoro atermine, comprese le "trasformazioni" degli apprendisti, sonostate 276.658 (l'incremento rispetto al 2014 e' del 17,4%).Pertanto, la quota di assunzioni con rapporti stabili sultotale dei rapporti di lavoro attivati/variati e' passata dal32,3% dei primi otto mesi del 2014 all'38,1% dello stessoperiodo del 2015. Guardando al numero di nuovi rapporti di lavoro a tempoindeterminato attivati per eta' si nota un incremento al disopra della media nelle fasce d'eta' fino a 24 anni (+45,6% dicontratti di lavoro stabili attivati rispetto allo stessoperiodo del 2014) e fra i 25 e i 29 anni (+44%). (AGI).