Tutti i pc con processori Intel hanno un problema di sicurezza? Cosa sappiamo finora

Secondo Forbes la soluzione rallenterà le Cpu (il cuore dei computer) del 5-30%. La replica: problema non così grave

Tutti i pc con processori Intel hanno un problema di sicurezza? Cosa sappiamo finora
 Afp
 microprocessore Intel

Articolo aggiornato il 4 dicembre 2018 alle ore 12.00

Duro colpo al buon nome di Intel, sinonimo di microchip, una delle glorie della 'tecnologizzazione' del mondo dagli anni '70. Tutti i processori prodotti negli ultimi 10 anni hanno una grave falla di sicurezza che gli hackers possono sfruttare per ottenere informazioni riservate come password e dati sensibili.

Da quando è stata scoperta la falla Intel sta lavorando ad una soluzione con un "patch" (in inglese "rattoppo/aggiornamento"). Una soluzione software, l'unica possibile in questi casi, che però, secondo Forbes, rallenterà le performance della Cpu (il cuore dei computer) tra il 5 ed il 30%. I primi cambiamenti si sono visti nelle ultime versioni di Linux. Microsoft ci sta lavorando per Windows. Solo Apple tace.

Tutti i pc con processori Intel hanno un problema di sicurezza? Cosa sappiamo finora
 Afp
  microprocessore Intel

The Register, il sito che per primo ha scoperto la falla, scrive: "I programmatori stanno revisionando il sistema di memoria virtuale del kernel Linux open source. Nel frattempo, Microsoft dovrebbe introdurre le modifiche su Windows in un prossimo Patch Tuesday: questi cambiamenti sono stati inviati ai beta tester Windows Insider del Fast Ring a novembre e dicembre".

Il sospetto di Forbes

Forbes alimenta un sospetto: che i vertici di Intel sapessero da tempo del difetto e cita il caso dell'Ad della società, Brian Krzanich, che a metà dicembre possedeva 495.743 azioni della di Intel e all'improvviso ha venduto tutte quelle possibili, restando con le sole 250.000 che è obbligato per statuto a possedere.

La grave falla, secondo quanto rivela il Financial Times, potrebbe essere sfruttata dagli hackers per introdursi nei sistemi criptati dei big dell'high tech e ottenere informazioni riservate come password e un certo numero di dati sensibili. Intel sta lavorando ai chip dei server e dei pc, Amd a quelli degli smartphone.

"Non è un problema che riguarda un'unica compagnia - rivela Steve Smith, esperto di Intel - ma di approccio generale". "Se Intel, AMD and ARM sono colpite - spiega al Ft Beau Woods, esperto di cyber sicurezza della Atlantic Council - stiamo parlando di qualcosa che riguarda il sistema che gestisce i pc prodotti nel mondo da 10 anni a questa parte". Intel fa sapere di stare lavorando a mutamenti che riguardano una combinazione di hardware e software per risolvere il problema.

Tutti i pc con processori Intel hanno un problema di sicurezza? Cosa sappiamo finora
 Afp
 microprocessore Intel 

La replica di Intel 

​Secondo Intel il problema non sarebbe così grave da rappresentare una vera minaccia alla sicurezza dei computer, e quindi non ci sarebbe l’eventualità che qualcuno possa corrompere, modificare o eliminare dati.  L’azienda di Santa Clara spiega che lo stesso difetto è riscontrabile in molti processori e sistemi operativi di diversi fornitori.  In ogni caso, Intel ha iniziato a fornire aggiornamenti software e firmware per mitigare il problema, sicuramente sufficienti per l’utente medio. Suggerisce inoltre - leggiamo sulla Stampa - di rivolgersi ai rivenditori specializzati in caso di problemi, ed effettuare gli aggiornamenti non appena disponibili. 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it