Grecia: Tsipras, "negoziato bloccato per divergenze tra Ue e Fmi"

(AGI) - Berlino, 16 giu. - Atene non presentera' all'Eurogrupponuove proposte per una soluzione del contenzioso con icreditori internazionali. Non lo fara', ha spiegato il ministrodelle Finanze greco, Ynis Varoufakis, in un'intervista a Bildin edicola oggi, "perche' l'Eurogruppo non e' il posto idoneoper la discussione di proposte che non siano prima tatenegoziate a un livello piu' basso". In ogni caso, ha aggiuntoVaroufakis, la delegazione greca "e' "pronta in qualsiasimomento" a trovare una soluzione insieme con i le controparti,che hanno bisogno di tornare al tavolo delle trattative "con unchiaro e robusto

Grecia: Tsipras, "negoziato bloccato per divergenze tra Ue e Fmi"

(AGI) - Berlino, 16 giu. - Il "principale fattore che blocca ilnegoziato" sulla ripresa dei finanziamenti alla Grecia e'costituito dalle "divergenze tra Commissione Ue e FondoMonetario Internazionale sulla ristrutturazione del debito". Loha dichiarato il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras,aggiungendo che "e' cruciale raggiungere un accordo fattibilecon i creditori, non uno che tra sei mesi riporti la Grecianella situazione attuale".

Il governo di Atene ha chiesto piu' volte unaristrutturazione del debito, soluzione condivisa dal Fmi. Ilproblema e' che l'istituto di Washington deve essere rimborsatointegralmente per statuto, quindi, nel caso di unaristrutturazione, a perderci sarebbe solo la Commissione Ue.

Atene non presentera' all'Eurogrupponuove proposte per una soluzione del contenzioso con icreditori internazionali. Non lo fara', ha spiegato il ministrodelle Finanze greco, Ynis Varoufakis, in un'intervista a Bildin edicola oggi, "perche' l'Eurogruppo non e' il posto idoneoper la discussione di proposte che non siano prima tatenegoziate a un livello piu' basso". In ogni caso, ha aggiuntoVaroufakis, la delegazione greca "e' "pronta in qualsiasimomento" a trovare una soluzione insieme con i le controparti,che hanno bisogno di tornare al tavolo delle trattative "con unchiaro e robusto mandato". (AGI)



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it