Fisco: Collalti, domani tax day ma attenti a sorprese di Natale

(AGI) - Roma, 15 giu. - Domani e' il tax day, quando sara'l'ultimo giorno per 20 milioni di famiglie italiane per pagarel'Imu/Tasi sulla casa, ma si tratta solo di un acconto: per ilsaldo bisogna aspettare dicembre, e non sono escluse bruttesorprese. A ricordarlo e' Andrea Collalti, esperto fiscalista,che sottolinea come "a tutt'oggi ora molti comuni non hannodeliberato l'aliquota definitiva, quindi - spiega - icontribuenti di questi comuni pagano per ora solo il 50% diquello che hanno pagato l'anno scorso". Cio' vuol dire che "persapere il saldo bisognera' aspettare dicembre e per

(AGI) - Roma, 15 giu. - Domani e' il tax day, quando sara'l'ultimo giorno per 20 milioni di famiglie italiane per pagarel'Imu/Tasi sulla casa, ma si tratta solo di un acconto: per ilsaldo bisogna aspettare dicembre, e non sono escluse bruttesorprese. A ricordarlo e' Andrea Collalti, esperto fiscalista,che sottolinea come "a tutt'oggi ora molti comuni non hannodeliberato l'aliquota definitiva, quindi - spiega - icontribuenti di questi comuni pagano per ora solo il 50% diquello che hanno pagato l'anno scorso". Cio' vuol dire che "persapere il saldo bisognera' aspettare dicembre e per alcuni,cio' vorra' dire che l'importo complessivo sara' piu' alto". Lamaggior parte dei contribuenti infatti, "pensa ora chel'importo, cosi' come e' lo stesso del 2014 a giugno, sia lostesso anche a dicembre. Purtroppo, potrebbe non essere cosi'". Collalti suggerisce quindi che i Comuni spediscanodirettamente ai contribuenti un bollettino con l'importocomplessivo gia' pre-compilato: "Sarebbe molto piu' semplice edinvece in Italia, per pagare le tasse, c'e' sempre bisogno diun consulente o di un commercialista perche' i calcoli e lemodalita' sono complicati". A questo, va aggiunto il fatto che"le scadenze fiscali sono tutte a ridosso, per cui uncontribuente e' spesso confuso. Si potrebbero invece trovareforme piu' comode, e il bollettino Imu/Tasi pre-compilatosarebbe un modo per facilitare. Ci vorrebbe una volonta'politica - aggiunge - per la quale, visto che i dati sono gia'in possesso dell'amministrazione finanziaria, i Comuni vengano'convinti' ad espletare questo dovere, che e' davvero minimo,per i contribuenti sempre piu' tartassati". .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it