Eni, cda conferma indipendenza del consigliere Profumo

Eni, cda conferma indipendenza del consigliere Profumo
 logo Eni (Imago)

Roma - Il consiglio di amministrazione di Eni, previa istruttoria del Comitato per le Nomine, ha accertato in capo al Consigliere Alessandro Profumo - nominato dall'assemblea di Eni il 12 maggio 2016 e gia' cooptato dal consiglio di amministrazione il 29 luglio 2015 - il possesso dei requisiti per la carica e, in particolare, di quelli di indipendenza previsti dalla legge e dal Codice di Autodisciplina, confermando le precedenti valutazioni gia' rese note al mercato al momento della cooptazione e nella Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari 2015 (disponibile sul sito internet della societa' all'indirizzo www.eni.com). Lo riferisce una nota del gruppo. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre confermato il Consigliere Profumo quale componente del Comitato per Nomine e del Comitato Sostenibilita' e Scenari. Il suo curriculum vitae e' disponibile sul sito internet della Societa'. (AGI)