Confindustria: Squinzi, giovedi' a Taranto per rilancio Sud e Ilva

(AGI) - Cremona, 21 set. - Confindustria terra' giovedi' aTaranto la riunione del proprio consiglio generale per dare una"testimonianza" a favore del rilancio del Sud e anchedell'Ilva, complesso siderurgico senza il quale "l'Italiadiventerebbe un Paese di seconda fascia". Lo ha affermato ilpresidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendoall'assemblea degli industriali di Cremona. "Andremo li' perdiscutere del divario ulteriore che c'e' tra Nord e Sud.Vogliamo accorciarlo, si deve riflettere su questo pensando aisettori su cui puntare come il turismo e l'agroalimentare". Quanto all'Ilva, continua, "e' un caso anomalo, l'interventodella magistratura ha reso

(AGI) - Cremona, 21 set. - Confindustria terra' giovedi' aTaranto la riunione del proprio consiglio generale per dare una"testimonianza" a favore del rilancio del Sud e anchedell'Ilva, complesso siderurgico senza il quale "l'Italiadiventerebbe un Paese di seconda fascia". Lo ha affermato ilpresidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendoall'assemblea degli industriali di Cremona. "Andremo li' perdiscutere del divario ulteriore che c'e' tra Nord e Sud.Vogliamo accorciarlo, si deve riflettere su questo pensando aisettori su cui puntare come il turismo e l'agroalimentare". Quanto all'Ilva, continua, "e' un caso anomalo, l'interventodella magistratura ha reso ingestibile l'azienda. Non credo chela gestione commissariale si traduca in una storia di successo.Prima o poi si dovra' pensare a immettere forze imprenditorialiforti e capaci. Se non conserviamo la siderurgia l'Italia daPaese di prima fascia diventa di seconda fascia, piu' vicina aiPaesi emergenti che a quelli industrializzati. Sull'Ilva ci sigioca il futuro del Paese". (AGI)