Calenda: sull'Ilva Di Maio dice bugie, l'Anac non ha bloccato niente

Calenda: sull'Ilva Di Maio dice bugie, l'Anac non ha bloccato niente

Che l'Autorità anticorruzione abbia bloccato la procedura di gara per la cessione di Ilva "è una beata menzogna. Anac dice la gara è valida". Sono le parole affidate a Twitter dall'ex ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, il quale prosegue: "Facesse tutte le indagini che vuole. La gara è stata fatta nel più assoluto rispetto di tutte le regole, come è stato riconosciuto anche dalla Commissione europea. L'Anac ha fatto i rilievi sulle offerte, sulla base di una richiesta molto parziale di Di Maio. Sui tre rilievi fatti, uno attiene a un possibile svantaggio per una terza cordata che non è mai esistita. Sugli altri due rilievi esiste un parere dell'Avvocatura dello Stato e del ministero dell'Ambiente. Detto questo - conclude Calenda - facessero tutte le indagini che gli pare e piace, poi quando avranno finito di leggere le carte e di fare indagini e di verificare si occupassero di chiudere la vicenda che sarebbe una cosa buona e giusta".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it