Bracco indagata: difesa, "non c'e' stata alcuna frode fiscale"

(AGI) - Milano - "Non c'e' stata alcuna frode fiscale.Si tratta di contestazioni riguardanti l'inerenzaall'attivita' di impresa di fatture, situazione non rilevantesotto il profilo penale, gia' definita con l'Agenzia delleEntrate con il ravvedimento operoso. Siamo solo al terminedelle indagini preliminari e non e' stata ancora formulata larichiesta di rinvio a giudizio". E' quanto sostiene in una notaGiuseppe Bana, legale di Diana Bracco, indagata in qualita' dipresidente dell'omonimo gruppo farmaceutico per emissione difatture per operazioni inesistenti e appropriazione indebitanell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano. (AGI).

(AGI) - Milano, 29 mag. - "Non c'e' stata alcuna frode fiscale.Si tratta di contestazioni riguardanti l'inerenzaall'attivita' di impresa di fatture, situazione non rilevantesotto il profilo penale, gia' definita con l'Agenzia delleEntrate con il ravvedimento operoso. Siamo solo al terminedelle indagini preliminari e non e' stata ancora formulata larichiesta di rinvio a giudizio". E' quanto sostiene in una notaGiuseppe Bana, legale di Diana Bracco, indagata in qualita' dipresidente dell'omonimo gruppo farmaceutico per emissione difatture per operazioni inesistenti e appropriazione indebitanell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano. (AGI).