Berlino avverte Atene, "neanche un euro se non rispetta impegni"

(AGI) - Berlino, 25 feb. - La Grecia non avra' "un solo euro"finche' non avra' rispettato gli impegni previsti dal programmadi aiuti. Lo sostiene il ministro delle Finanze tedesco,Wolfgang Schaeuble in un'intervista alla radio Swr, precisandoche gli impegni sulle riforme presentate da Ateneall'Eurogruppo dovranno essere concretizzati in cifre e poirealizzati. "Se adempiera' pienamente a tutto cio' - diceSchaeuble - allora ricevera' i pagamenti collegati. Ma se nonrispettera' pienamente a tutto cio' non ci saranno pagamenti"."Non un solo euro sara' pagato prima di allora". Bruxelles, la Bce e il Fmi hanno considerato

(AGI) - Berlino, 25 feb. - La Grecia non avra' "un solo euro"finche' non avra' rispettato gli impegni previsti dal programmadi aiuti. Lo sostiene il ministro delle Finanze tedesco,Wolfgang Schaeuble in un'intervista alla radio Swr, precisandoche gli impegni sulle riforme presentate da Ateneall'Eurogruppo dovranno essere concretizzati in cifre e poirealizzati. "Se adempiera' pienamente a tutto cio' - diceSchaeuble - allora ricevera' i pagamenti collegati. Ma se nonrispettera' pienamente a tutto cio' non ci saranno pagamenti"."Non un solo euro sara' pagato prima di allora". Bruxelles, la Bce e il Fmi hanno considerato la lista diimpegni presentata da Atene "un buon punto di partenza", chepero' dovra' essere seguito da un maggiore impegno nellarealizzazione delle singole riforme. Schaeuble chiarisce chel'estensione di 4 mesi concessa ad Atene da' ai greci piu'tempo per concretizzare le riforme. "In un primo momento -spiega il ministro tedesco - il governo greco ha detto che nonavrebbe rispettato gli impegni. Allora gli abbiamo detto chenon avrebbero avuto i pagamenti previsti dal programma. Ora ilgoverno greco dice di voler rispettare gli impegni, dopo tutto.E noi gli abbiamo garantito piu' tempo per farlo, ma a pattoche rispettiate gli impegni". "Apprezzo il fatto che abbiamo trovato un punto di partenzaper negoziare con il nuovo governo greco. E' gratificante sepensiamo a quello di cui si parlava qualche settimana fa", hadetto invece la cancelliera tedesca, Angela Merkel. "Nelleultime settimane abbiamo dimostrato di essere in grado -aggiunge - di fare compromessi, il che e' importante, anche senon basta e c'e' ancora molto lavoro da fare". Insomma, per Berlino "e' ancora troppo presto per parlaredi un terzo piano di aiuti per la Grecia", sostiene ilportavoce del ministero delle Finanze tedesco, Martin Jaeger."Al momento - aggiunge - non e' all'ordine del giorno una lineadi credito precauzionale". "Nelle scorse settimane - diceancora il portavoce - si e' persa molta fiducia nella Grecia,ora deve riconquistarla". "Se il governo greco vuole decidere in questo senso devefarlo concordandolo con la troika", ha aggiunto Jaegerriferendosi a un possibile rinvio delle privatizzazioni greche.Jaeger definisce poi "fuorviante e incomprensibile" parlare ditaglio del debito, come ha fatto il ministro delle FinanzeYanis Vaoufakis. Nel frattempo il governo di Alexis Tsipras adotta la lineadura contro la violenza negli stadi: il campionato di calcio inGrecia e' stato sospeso a tempo indeterminato, per gli scontriche si sono registrati domenica nel corso del derby di Atenetra Panathinaikos e Olympiakos Piraeus. "Siamo stati informatiche la Super League e la Football League sono state sospese atempo indeterminato", ha riferito il presidente della LegaCalcio greca, Giorgos Borovilos. "Abbiamo un nuovo governo cheha intenzione di portare alla luce il tema (della violenzanegli stadi, ndr) e applicare le leggi", ha annunciato. (AGI).