Bce, stop alla banconota da 500 euro dal  2018

La Banca centrale è preoccupata che il suo utilizzo possa favorire attività illecite

Bce, stop alla banconota da 500 euro dal  2018
 Banconota cinquecento euro 500 

Roma - La Banca centrale europea sospenderà la produzione e l'emissione delle banconote da 500 euro per meglio contrastare il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo. In una nota, l'istituto di Francoforte annuncia di aver "deciso di fermare permanentemente la produzione della banconota da 500 euro" in considerazione "delle preoccupazioni che questa banconota possa facilitare attività illecite". Lo stop avverra' "verso la fine del 2018". Le banconote in circolazione manterranno il loro valore e "potranno essere cambiate per un periodo di tempo illimitato presso le banche centrali dell'Eurosistema".

Il biglietto da 500 euro non verrà più prodotto né emesso ma continuerà ad avere valore. La produzione delle banconote da 500 euro verra' fermata da subito, mentre lo stop alle emissioni avverra' dalla fine del 2018, "quando verranno introdotte le programmate banconote da 100 e 200 euro". "Tutte le altre banconote, da quella da 5 euro a quella da 200 euro resteranno in vigore".

La Bce precisa poi che la banconota da 500 euro, non verrà abolita. "In vista del ruolo internazionale dell'euro - si legge nella nota dell'istituto - e della diffusa fiducia nelle sue banconote, quella da 500 euro restera' una valuta legale e potra' dunque essere usata come moneta di pagamento e come riserva di valore. L'Eurosistema, che comprende la Bce e le banche nazionali dell'area euro, adotteranno le misure necessarie per assicurare che le restanti denominazioni siano disponibili nella giusta quantita'". "La banconota da 500 euro - prosegue la nota della Bce - come le altre banconote in euro, manterra' sempre il suo valore e potra' essere scambiata nelle banche nazionali dell'Eurosistema per un periodo di tempo illimitato". (AGI)