La ministra dell'Innovazione annuncia 100 assunzioni

Paola Pisano: "Chi vuole mandarci il suo cv è il benvenuto. Serve un ecosistema per le startup, in grado di recepire l'innovazione. Le aziende pubbliche, le aziende parastatali, devono iniziare sempre più a fare open innovation"

100 assunzioni ministero innovazione

"Siamo un ministero che è appena nato, siamo usciti da poco col nostro sito e coi canali ufficiali. Li useremo per comunicare anche che stiamo facendo delle assunzioni: abbiamo 100 posizioni aperte e chi vuole mandarci il suo cv è il benvenuto". Lo ha detto oggi la ministra per l'Innovazione Paola Pisano, nel corso dello StartupItalia Open Summit, in partnership con Università Bocconi. Le grandi aziende italiane, a partire da quelle pubbliche e parastatali, devono creare dei fondi al loro interno per fare 'open innovation', ha detto Pisano. 

"Serve un'ecosistema per le startup, in grado di recepire l'innovazione. Le aziende pubbliche, le aziende parastatali, devono iniziare sempre più a fare open innovation e lì è importantissimo creare dei 'corporate venture capital', che sono fondi di investimento a livello aziendale che possono supportare questi gruppi nella creazione di open innovation", ha spiegato. Parlando più in generale il ministro ha precisato che "il fondo nazionale per l'Innovazione darà una grossa mano", ma che "servono anche altri fondi che supportino le aziende durante la fase di crescita: lì sarà fondamentale avere altre risorse, che potrebbero arrivare anche dall'Europa, non solo dall'Italia". "Se avviciniamo le startup alla pubblica amministrazione, faremmo crescere anche le grandi aziende parastatali. Se lo fanno in tanti nel mondo si può fare anche da noi in Italia", ha concluso Pisano.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it