Gang latinos: 'Trinitarios' e 'Ms13' piu' attive a Milano

(AGI) - Milano, 12 giu. - Gli investigatori della SquadraMobile di Milano stanno lavorando in queste ore peridentificare i colpevoli della violentissima aggressione acolpi di machete che ieri sera e' quasi costata l'amputazionedi un braccio a Carlo Di Napoli, 32 anni, ferroviere diFerrovie Nord, e che ha provocato un grave trauma cranico a unsuo collega 31enne. Gli inquirenti non escludono nessunaipotesi, inclusa quella che gli aggressori facessero parte diuna "pandilla", una delle gang di 'latinos' che da qualche annoreplicano a Milano i comportamenti gia' diffusi altrove, dallemetropoli statunitensi ai paesi

(AGI) - Milano, 12 giu. - Gli investigatori della SquadraMobile di Milano stanno lavorando in queste ore peridentificare i colpevoli della violentissima aggressione acolpi di machete che ieri sera e' quasi costata l'amputazionedi un braccio a Carlo Di Napoli, 32 anni, ferroviere diFerrovie Nord, e che ha provocato un grave trauma cranico a unsuo collega 31enne. Gli inquirenti non escludono nessunaipotesi, inclusa quella che gli aggressori facessero parte diuna "pandilla", una delle gang di 'latinos' che da qualche annoreplicano a Milano i comportamenti gia' diffusi altrove, dallemetropoli statunitensi ai paesi di origine, incluso l'impiegodi armi bianche in reati come rapine e aggressioni. - Queste le'gang' piu' attive a Milano. I 'TRINITARIOS': gang originaria di Santo Domingo che siispira idealmente ai tre patrioti che resero indipendente laRepubblica Dominicana da Haiti, nel 1844. Ma a parte i richiamia presunti 'padri nobili', la gang e' conosciuta per la suaferocia, e gestisce reati da strada come furti, rapine espaccio di droga. Nel luglio dello scorso anno la SquadraMobile di Milano ne ha arrestato 13 membri con le accuse diassociazione a delinquere, tentato omicidio, rapina aggravata,lesioni personali, spaccio di sostanze stupefacenti e portoabusivo di armi. I Trinitarios sono dotati di una strutturafortemente gerarchizzata e vengono considerati una dellerealta' emergenti delle 'pandillas' in Italia: il codice deiTrinitarios e' nato nelle carceri statunitensi e si e' poidiffuso anche in Europa, e si fonda su tre regole basilari, una"preghiera", 7 "punti" e 21 "norme", che al di la'dell'impronta vagamente romantica non presentano nulla di moltodiverso dai codici di altre associazioni criminali. Per entrarea far parte della gang ci si sottopone a un violento pestaggio,e una volta dentro il proprio ruolo nella gerarchia siriconosce attraverso collane di colore diverso. I Trinitarios,a differenza di altre gang simili, non ostentano tatuaggi,limitandosi a mostrare qualche volta il simbolo di una mano contre dita aperte, che rappresenta tanto i tre presunti "patriotifondatori" che il gesto della pistola. Gli ordini sui colpi da effettuare e i regolamenti di contivengono di solito impartiti attraverso un codice numerico chegli investigatori sono riusciti a decifrare dopo gli arrestidello scorso anno. Dopo gli arresti del 2014 la gang sembravadecimata: tra gli arrestati c'erano anche i capi, detti"Supremo d'Italia": si tratta di Ogardo Ramirez, 22 anni, detto"El Flaco", e Jonathan de la Rosa Paniagua (29 anni), leaderdel gruppo fino al 2012. I Trinitarios sono nemici naturali diuna gang storica come i "Latin Kings", e le indagini del 2014si erano concentrate sui Trinitarios dopo l'accoltellamento didue Latin Kings, avvenuto nel febbraio di quell'anno allafermata "De Angeli" della metropolitana milanese. L'agguato,secondo gli inquirenti, era una ritorsione per l'omicidio di unTrinitario ucciso a Cinisello Balsamo tre anni prima. Nel corsodelle perquisizioni a carico dei 13 arrestati gli inquirentiavevano trovato diverse armi bianche, tra cui coltelli, mazzeda baseball e tirapugni, ma anche una pistola, e avevanodimostrato che nel 2012 si era svolta a Milano una riunione didiversi esponenti dei Trinitarios a livello europeo. L'altra'gang' emergente e' quella "Ms13" o "MARA SALVATRUCHA: e' unapandilla originaria di El Salvador che si e' diffusa a Milano,in altre province lombarde e nella provincia di Novara. Leindagini della Squadra Mobile di Milano che nel 2013 hannocondotto all'arresto di 18 maggiorenni e 7 minorenni hannoanche dimostrato che la gang intrattiene rapporti costanti conla 'casa madre' salvadoriana, pur mantenendo una certaautonomia. L'inchiesta era iniziata dopo due tentati omicidicommessi nel 2011, e aveva condotto, tra l'altro, alrinvenimento di quattro machete. Anche i Mara Salvatrucha hannoun 'codice' composto da un decalogo di regole, la cuiinfrazione puo' anche prevedere la pena di morte. Attivi nellerapine da strada, nei furti e nello spaccio, gli Ms13 sonoanche dotati di un violentissimo codice di iniziazione, cheprevede per le donne la sottoposizione a uno stupro. I membridella gang si identificano attraverso un tatuaggio rituale esono soliti contrassegnare i luoghi dove si riunivano scrivendosui muri la sigla della banda con la vernice spray. (AGI).