È morto lo scrittore Carlos Ruiz Zafon

È morto lo scrittore Carlos Ruiz Zafon

L'autore più letto in lingua spagnola dopo Cervantes, era da anni malato di cancro. È deceduto nella sua casa di Malibù, a Los Angeles. A renderlo noto la casa editrice Planeta. 

morto scrittore spagnolo zafon

©  CHRISTOPHE GATEAU / DPA / DPA PICTURE-ALLIANCE VIA AFP - Carlos Ruiz Zafon

AGI - È morto lo scrittore spagnolo Carlos Ruiz Zafon, autore di successi come "L'ombra del vento". Era da anni malato di cancro, ed è deceduto nella sua casa di Malibù, a Los Angeles. A renderlo noto la casa editrice Planeta.

La letteratura contemporanea ha perso uno dei suoi autori di maggiore successo, il 55enne Carlos Ruiz Zafòn, che con il primo best seller spagnolo della sua generazione, "L'ombra del vento", si è guadagnato un successo commerciale mondiale, durato 20 anni con oltre 15 milioni di copie vendute nel mondo intero.

Vita e opere di Zafòn

Nato a Barcellona nel 1964, Zafòn è cresciuto all'ombra della Sagrada Famiglia e con la sua città nativa ha sempre mantenuto uno stretto legame, anche dopo il trasferimento a Los Angeles, nel 1993, per dedicarsi alla sua altra grande passione - il cinema - come sceneggiatore a Hollywood.

Dopo aver studiato in istituti religiosi, si è diplomato in comunicazione e ha intrapreso una carriera di successo nel settore pubblicitario, prima come copywriter e poi come direttore creativo. La sua opera prima, "Il principe della nebbia", viene pubblicata nel 1993, quando ha 30 anni. Per il suo esordio ha scelto la narrativa per ragazzi, firmando anche "Il palazzo della mezzanotte" e "Le luci di settembre".

La fama mondiale arriva nel 2001 con "L'ombra del vento", ambientato nella sua citt° dopo la guerra civile spagnola (1936-39), trasfigurata da elementi fantastici e raccontata nelle sue vicende piu' drammatiche, quali povertà e franchismo.

Tramite il padre, proprietario di una bottega di libri usati, il protagonista, Daniel Sempere, scopre il "Cimitero dei Libri Dimenticati", una biblioteca segreta, magica e labirintica in cui vengono conservati centinaia di volumi finiti nell'oblio. Lui sceglierà proprio quello intitolato "L'ombra del vento" del misterioso scrittore Julian Carax; una scoperta che lo travolgerà in un vortice infinito di scoperte e pericoli.

Dopo "L'ombra del vento", la quadrilogia intitolata "Il Cimitero dei libri dimenticati" è proseguita con "Il gioco dell'angelo" nel 2008, "Il prigioniero del cielo", uscito nel 2012, e si è conclusa nel 2016 con "Il labirinto degli spiriti".

Per la sua produzione letteraria Zafòn viene considerato uno degli artefici di un intero sottogenere, quello dei romanzi incentrati sul potere quasi magico della letteratura e dei libri, ed è diventato uno degli autori spagnoli tra i più letti al mondo.

È stato tradotto in una cinquantina di lingue e "L'ombra del vento" ha venduto piu' di 15 milioni di copie. "Ogni libro, ogni tomo che vedi ha un'anima. L'anima di chi l'ha scritto e l'anima di chi l'ha letto, vissuto e sognato": con questa frase pronunciata da Daniel Sempere, la casa editrice Planeta, che per 20 anni lo ha pubblicato, omaggia Zafòn come "uno dei miglior romanzieri contemporanei", con la promessa che "Ci ricorderemo di te per sempre, Carlos!".