Jamala trionfa a Eurovision con canzone sugli orrori di Stalin - VIDEO e FOTO

Vince il brano sulle deportazioni in Crimea della cantante ucraina, seconda l'australiana Dami Im

Jamala trionfa a Eurovision con canzone sugli orrori di Stalin - VIDEO e FOTO
Jamala trionfa a Eurovision (Afp) 

Stoccolma - Trionfo della cantante ucraina Jamala nella 61ma edizione di Eurovision Song Contest, il più famoso concorso musicale europeo. Ha vinto con 534 punti, davanti a Dami Im (511 punti) per l'Australia, ammessa quest'anno in quanto Paese extra-europeo dove il festival ha gli ascolti piu' alti, e terza la Russia con i 491 punti del favorito della vigilia Serghei Lazarev. Si e' classificata al 16mo posto con "Nessun grado di separazione" l'italiana Francesca Michielin, la 21enne ex vincitrice di X-Factor scelta dopo la rinuncia degli Stadio, aventi diritto perche' vincitori del festival di Sanremo.
La competizione nella Globe Arena di Stoccolma, e' stata la piu' politica degli ultimi anni. Si e' risolta dopo un acceso testa a testa all'ultimo voto tra Ucraina e Russia, deciso da una serie di alleanze del blocco dell'Europa dell'Est. Il brano presentato dalla 32enne cantante ucraina, "1944", era decisamente anti-russo, affrontava il tema di una tragedia che ha coinvolto anche la nonna della 35enne cantante: le deportazioni di massa, ordinate da Stalin, dei tartari di Crimea, la penisola annessa dalla Russia nel 2014 dopo l'inizio della crisi politica in Ucraina, con la conseguenza di un lungo braccio di ferro tra Mosca e l'Occidente.

Sexy ed eccentrici, i look dell'Eurovision 2016 - Guarda le FOTO

Il dramma dei tartari deportati da Stalin

Eccezionalmente l'organismo che supervisiona il festival, l'Unione europea di Radiodiffusione, ha deciso di ammettere una canzone dai contenuti politici, nonostante le proteste russe. I toni tra rappresentanti di Mosca e Kiev sono stati molto cordiali e amichevoli. Jamala, la cui nonna nacque in Kirghizistan, Paese dove furono portate gran parte delle persone costrette all'esilio, si e' imposta a sorpresa, proprio a scapito dei russi, grandi favoriti. Jamala ha trionfato grazie al voto dei telespettatori di 42 Paesi.
L'Australia di origini coreane Dami Im e' stata la piu' votata dai giurati con la ballata "Sound of Silence", al televoto e' arrivata solo quarta. Il russo Serghei Lazarev e' stato invece il piu' votato dai telespettatori.
Nella terza finale ospitata da Stoccolma Justin Timberlake ha presentato il primo singolo del suo nuovo album Can't stop the feeling. (AGI)