Tre bambini ciechi per colpa di puntatori laser, blitz dei Nas

(AGI) - Bologna, 17 set. - Sono in corso, in varie partid'Italia, sequestri da parte dei carabinieri dei Nas dipuntatori laser non a norma nell'ambito dell'inchiesta dellaProcura di Bologna aperta dopo la segnalazione di tre casi diragazzini con danni permanenti agli occhi dopo aver utilizzatoquesto tipo di oggetti. Inquirenti ed investigatori sono inattesa dei risultati delle verifiche tecniche sul materialegia' sequestrato in Emilia Romagna: circa 200 puntatori lasersenza requisiti per essere commercializzati. La vicenda erastata segnalata in Procura dal direttore dell'Unita' operativadi Oftalmologia dell'ospedale S.Orsola di Bologna, PasqualeCiardella. I

(AGI) - Bologna, 17 set. - Sono in corso, in varie partid'Italia, sequestri da parte dei carabinieri dei Nas dipuntatori laser non a norma nell'ambito dell'inchiesta dellaProcura di Bologna aperta dopo la segnalazione di tre casi diragazzini con danni permanenti agli occhi dopo aver utilizzatoquesto tipo di oggetti. Inquirenti ed investigatori sono inattesa dei risultati delle verifiche tecniche sul materialegia' sequestrato in Emilia Romagna: circa 200 puntatori lasersenza requisiti per essere commercializzati. La vicenda erastata segnalata in Procura dal direttore dell'Unita' operativadi Oftalmologia dell'ospedale S.Orsola di Bologna, PasqualeCiardella. I tre ragazzini, tra i 10 ed i 13 anni, si eranopresentati in ospedale con danni permanenti alla vista, dopoaver utilizzato i puntatori laser acquistati per strada. Alcentro dell'inchiesta per lesioni colpose aggravate controignoti, aperta dal procuratore aggiunto Valter Giovannini, glioggetti, molti venduti da ambulanti in occasione di fiere osagre, privi di certificazione. "I genitori - ha detto ilprocuratore aggiunto Giovannini - hanno ragione ad essere oltreche addolorati anche indignati perche' circolano questioggetti. Da oggi e' piu' difficile dire 'io non sapevo' ancheda parte dei genitori che rimangono le prime persone adesercitare una posizione di garanzia nei confronti dei proprifigli". (AGI).