Snam: piano strategico 2015-2018, investimenti 5, 1mld, incr

Snam presenta il Piano Strategico 2015-2018.- Investimenticomplessivi: 5,1 miliardi di euro per aumentare laflessibilita' del sistema gas e rafforzare l'interconnessionecon le reti europee- RAB: incremento medio annuo stimatodell'1% circa- Valorizzazione degli asset internazionali lungoi corridoi energetici di interesse- Remunerazione attrattiva esostenibile: confermata la guidance di un DPS di 25 centesimidi euro anche per il 2015San Donato Milanese, 12 marzo 2015 ' Il CEO, Carlo Malacarne, presenta oggi il Piano Strategico diSnam per il periodo 2015-2018, approvato ieri dal Consiglio diAmministrazione della Societa' presieduto da Lorenzo BiniSmaghi."Per il periodo 2015-2018 investiremo

Snam presenta il Piano Strategico 2015-2018.- Investimenticomplessivi: 5,1 miliardi di euro per aumentare laflessibilita' del sistema gas e rafforzare l'interconnessionecon le reti europee- RAB: incremento medio annuo stimatodell'1% circa- Valorizzazione degli asset internazionali lungoi corridoi energetici di interesse- Remunerazione attrattiva esostenibile: confermata la guidance di un DPS di 25 centesimidi euro anche per il 2015San Donato Milanese, 12 marzo 2015 ' Il CEO, Carlo Malacarne, presenta oggi il Piano Strategico diSnam per il periodo 2015-2018, approvato ieri dal Consiglio diAmministrazione della Societa' presieduto da Lorenzo BiniSmaghi."Per il periodo 2015-2018 investiremo 5,1 miliardi dieuro, a sostegno dello sviluppo di progetti mirati, in uncontesto di mercato in evoluzione, con l'obiettivo dicontribuire ulteriormente al processo di integrazione dellereti europee e alla sicurezza degli approvvigionamenti", hadetto il CEO Carlo Malacarne."I solidi risultati che ciattendiamo, sostenuti anche dal crescente contributo delleconsociate estere e dalla rigorosa disciplina finanziaria, ciconsentono di confermare una politica di dividendo attrattiva esostenibile anche per il 2015, con un dividendo atteso pari a25 centesimi di euro", ha concluso.Sviluppo mirato delleinfrastrutture gas in ItaliaIl piano complessivo diinvestimenti in Italia nel quadriennio 2015-2018 ammonta a 5,1miliardi di euro, di cui 1,3 miliardi nel 2015, volto nonsoltanto a incrementare la sicurezza degli approvvigionamenti ela flessibilita' del sistema, ma anche a favorire il transitodi flussi di gas verso i mercati europei nella piu' ampiaottica di un'effettiva interconnessione con le reticontinentali.Le principali linee guida del piano 2015-2018, perle singole aree di business, sono le seguenti: Trasporto erigassificazione (circa 3,1 miliardi di euro):- realizzazionedi infrastrutture in Pianura Padana per incrementare lacapacita' di trasporto nell'area settentrionale del Paese erendere possibile l'esportazione fisica verso il Nord Europa;-aumento della liquidita' del mercato nazionale ed europeo,anche attraverso l'offerta di nuovi servizi integrati aglioperatori del sistema;- investimenti sulla rete nazionale peraumentare la flessibilita' e le interconnessioni con la reteregionale.Il piano 2015-2018 prevede un incremento dellalunghezza della rete di trasporto di circa 1.000 km (+3%rispetto ai 32.339 km in esercizio a fine 2014) e un aumentodella potenza installata nelle centrali di compressione dicirca 130 megawatt (+15% rispetto agli 894 megawatt installatia fine 2014).Oltre il periodo di piano sono previstiinvestimenti per ulteriori 1,7 miliardi di euro per ilcompletamento di progetti di sviluppo finalizzatiprincipalmente alla realizzazione di nuova capacita' in entratada Sud.Stoccaggio (circa 0,5 miliardi di euro):- incrementodella capacita' del servizio di modulazione e di gestione dellepunte di domanda;- sviluppo di nuovi servizi grazie allagestione integrata delle capacita' di trasporto e di stoccaggioper rafforzare la flessibilita' del mercato.I progetti previstinel quadriennio 2015-2018 sono finalizzati a un incrementodella capacita' di modulazione di circa 11% (da 11,4 miliardidi standard metri cubi nel 2014 a circa 12,6 miliardi distandard metri cubi nel 2018) e a un incremento di circa 8%della capacita' di punta (da 281 a oltre 300 milioni di metricubi al giorno).Distribuzione (circa 1,5 miliardi di euro):-miglioramento dell'affidabilita' e della qualita' del servizio,elevando il livello tecnologico dell'attivita' di misuraattraverso l'installazione di contatori digitali;- sostituzionedi circa 800 km di tubazioni esistenti e sviluppo della reteattraverso la realizzazione di nuovi tratti e connessioni percirca 1.000 km complessivi;- ottimizzazione del portafoglio diattivita', grazie a un approccio proattivo alle nuove gare diassegnazione delle concessioni, beneficiando di efficienzefinanziarie e operative anche grazie alla realizzazione dieconomie di scala.Gli interventi pianificati nel periodo2015-2018 contribuiranno ad incrementare il numero deicontatori, che al 2018 sono previsti raggiungere circa 6,6milioni di unita' rispetto ai 6,4 milioni di fine2014.Valorizzazione degli asset internazionali lungo i duecorridoi energetici europeiSnam svolge un ruolo significativonell'integrazione delle infrastrutture gas europee grazie ainvestimenti mirati e partnership lungo le due principalidirettrici energetiche continentali, SudNord ed Est-Ovest.TIGF,posizionata strategicamente lungo la rotta di collegamento conla Penisola Iberica, puo' consentire di cogliere ulterioriopportunita' di creazione di valore legate allo sviluppo dimaggiore integrazione del mercato francese e alle possibilinuove interconnessioni internazionali. Il recente ingressonella societa', con una quota del 10%, di Cre'dit AgricoleAssurances ha evidenziato la significativa valorizzazione diquesto investimento, con un incremento del valore dell'equitydi circa il 40% rispetto a quello riconosciuto al momentodell'acquisizione nel 2013.L'acquisizione della partecipazionein TAG e' in perfetta sintonia con la strategia di sviluppoestero di Snam e rafforza il ruolo primario della Societa' tragli operatori infrastrutturali europei. Il gasdotto TAG, cherappresenta la piu' importante infrastruttura perl'importazione di gas per il mercato italiano, grazie anche alsuo potenziale utilizzo in reverse-flow verso Est Europa eGermania meridionale, e' un asset strategico per l'integrazionedel mercato unico europeo.L'acquisizione attraverso l'aumentodi capitale dedicato interamente a CDP GAS ha anche consentitodi rafforzare la struttura di capitale di Snam, aumentandone alcontempo la flessibilita' finanziaria.Nel periodo di Piano, ilcontributo complessivo da partecipazioni e' atteso insignificativo incremento grazie all'apporto dellepartecipazioni in TAG e TIGF. Efficienza finanziaria eoperativa per una creazione di valore sostenibileLa strutturafinanziaria di Snam e' prevista mantenersi solida ed efficientenel medio e lungo termine, pur in presenza del consistentepiano di investimenti annunciato.Grazie alla propria strutturadel debito e alle favorevoli condizioni di mercato attese, Snamconta di ottimizzare ulteriormente il costo del debito.Snamconferma la propria attenzione all'efficienza operativa e inparticolare al contenimento dei costi fissi controllabili chenel periodo di piano sono attesi stabili in termini reali aparita' di perimetro di attivita'.Una politica di remunerazioneattrattivaSnam conferma il proprio impegno per una politica diremunerazione dell'azionista attrattiva e sostenibile. Allaluce delle prospettive economico-finanziarie e patrimonialipreviste, la Societa' conferma la guidance per l'esercizio 2015di un dividendo per azione di 25 centesimi di euro. Alle ore15:00 CET (14:00 GMT) il Piano Strategico 2015-2018 sara'presentato ad analisti finanziari e investitori istituzionali.Sara' possibile seguire l'evento in conference call e ilmateriale di supporto sara' reso disponibile su www.snam.itnella sezione Investor Relations, in concomitanza con l'avviodella conference call stessa. Nella stessa sezione sara'inoltre possibile seguire la presentazione tramite videowebcasting. .