Sisma all'Aquila, Cassazione conferma condanne per Casa studente 

Quattro anni ai tecnici che fecero i lavori di restauro. Nel crollo persero la vita otto universitari, 

Sisma all'Aquila, Cassazione conferma condanne per Casa studente 
 La casa dello studente l'Aquila

Roma - La quarta sezione penale della Cassazione ha confermato le condanne inflitte in appello per il crollo della Casa dello studente all'Aquila, avvenuto il 6 aprile 2009 a seguito del violento sisma nel capoluogo abruzzese. La Suprema Corte ha confermato la sentenza emessa il 28 aprile 2015 dai giudici di secondo grado dell'Aquila, che aveva condannato a quattro anni Tancredi Rossicone, Berardino Pace e Pietro Centofani, i tecnici che fecero lavori di restauro nel 2000 nell'edificio della Casa dello Studente, ed a due anni e sei mesi Pietro Sebastiani, tecnico dell'azienda per il diritto allo studio che gestiva la struttura. Nel crollo persero la vita otto studenti universitari. (AGI)