Sesto Fiorentino, 330 cinesi si ribellano a controlli: cariche e scontri

Tafferugli con il lancio di pietre verso le forze dell'ordine

Sesto Fiorentino, 330 cinesi si ribellano a controlli: cariche e scontri
Polizia

Firenze - Rissa nel cuore della notte tra forze dell'ordine e cittadini cinesi, a Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze. Circa 300 persone, riferiscono fonti investigative, si sono radunate in strada per protestare contro i controlli che regolarmente si svolgono sul territorio per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro. Da tempo, infatti, la Regione Toscana ha varato un Piano in accordo con le forze dell'ordine e le Asl. Nell'area teatro degli scontri, risiedono molte aziende gestite da cittadini cinesi e, proprio in una di queste, sarebbero emerse alcune irregolarita'. Da qui la protesta che ha conosciuto anche alcuni momenti di tensione quando intorno alle 2 sono iniziati tafferugli con il lancio anche di alcune pietre verso le forze dell'ordine. Questa mattina, intanto i vigili del fuoco di Firenze stanno intervenendo, su richiesta delle forze dell'ordine, per l'apertura di un cancello dietro il quale si erano asserragliate delle persone di nazionalita' cinese.(AGI) R