Scuola: tensione al corteo di Milano. Tafferugli e lacrimogeni

(AGI) - Milano, 12 mar. - Momenti di tensione a Milano duranteil corteo degli studenti. I manifestanti sono arrivati davantial palazzo della Regione Lombardia ma sono stati bloccati dalleforze dell'ordine. Si sono quindi registrati dei tafferugli epolizia e carabinieri hanno lanciato alcuni lacrimogeni perdisperdere gli studenti. La situazione sembra ora tornata allacalma ma la zona resta presidiata da un ingente schieramento dipolizia. A Roma, invece, la manifestazione degli studenti si e'conclusa senza incidenti giungendo all'inizio di via IVNovembre, angolo piazza Santi Apostoli. Di fronte a un cordonedelle forze dell'ordine che

(AGI) - Milano, 12 mar. - Momenti di tensione a Milano duranteil corteo degli studenti. I manifestanti sono arrivati davantial palazzo della Regione Lombardia ma sono stati bloccati dalleforze dell'ordine. Si sono quindi registrati dei tafferugli epolizia e carabinieri hanno lanciato alcuni lacrimogeni perdisperdere gli studenti. La situazione sembra ora tornata allacalma ma la zona resta presidiata da un ingente schieramento dipolizia. A Roma, invece, la manifestazione degli studenti si e'conclusa senza incidenti giungendo all'inizio di via IVNovembre, angolo piazza Santi Apostoli. Di fronte a un cordonedelle forze dell'ordine che bloccava via IV Novembre, dove sitrova la sede della Commissione europea, gli studenti hannosrotolato un nuovo striscione sul quale si leggeva:"Cancelliamo l'austerity". I manifestanti si sono poi via viadispersi. Gli studenti romani hanno scandito slogan contro laBce e contro il capitalismo e sventolano bandiere rosse, alcuneraffiguranti il Che Guevara. "Il nostro futuro non e' ilcapitalismo, noi lottiamo per il socialismo", hanno intonatogli studenti. A Torino un centinaio di studenti stanno sfilando per levie del centro. "La buona scuola non e' privata, ma quellapubblica e finanziata" cantano i giovani, che hanno lanciatomatite e penne verso la sede del Miur, in corso VittorioEmanuele. Si e' conclusa senza incidenti, invece, anche lamanifestazione studentesca a Genova che ha sfilato attraversole vie del centro cittadino contro la riforma della scuola e ilJobs Act. Ad aprire il corteo, organizzato dall'Unione degliStudenti, due striscioni con scritto: "non staremo fermi aguardare" e "non un passo indietro per un'istruzione gratuita".Arrivati davanti alla prefettura, i manifestanti, un centinaioin tutto, hanno formato una catena umana per protestaresimbolicamente contro i provvedimenti dell'esecutivo.L'iniziativa di protesta e' partita da piazza Caricamento e sie' conclusa con un'assemblea pubblica davanti al liceo Cassini,in via Orti Sauli, dove nella notte un gruppo di giovani delBlocco Studentesco, organizzazione di estrema destra, hascritto sui muri alcune frasi inneggianti il fascismo. Nelcorso della mattinata si sono registrati disagi al traffico intutto il centro cittadino. Fallisce a Cagliari la chiamata dell'Unione degli Studentiche per oggi aveva indetto una manifestazione in adesione allaprotesta nazionale. All'appuntamento in piazza Garibaldi sisono presentati solo una decina di ragazzi davanti alloschieramento dei vigili urbani e delle forze dell'ordine. Losparuto gruppo di studenti che si e' ritrovato in piazza aCagliari ha deciso di non far partire il corteo previsto per lestrade del centro, in contemporanea con altre citta' in tuttaItalia, e di sciogliere la manifestazione indetta perprotestare contro la "Buona scuola". (AGI).