Scontri Coppa Italia, arrestato Genny la carogna e altri 4 ultra'

(AGI) - Roma, 22 set. - La Digos, su richiesta della procura diRoma, ha arrestato questa mattina Gennaro De Tommaso, piu'conosciuto come 'Genny la carogna', il capo ultra' del Napolial quale e' stata attribuita una presunta trattativa con igiocatori per consentire il regolare svolgimento della finaledi Coppa Italia del 3 maggio scorso subito dopo il ferimento diCiro Esposito. A De Tommaso sono contestati alcuni reati dastadio e resistenza a pubblico ufficiale. Oltre a De Tommaso, che risponde anche della violazionedell'articolo 2 bis della legge 41/2007 "sul divieto distriscioni e cartelli incitanti

(AGI) - Roma, 22 set. - La Digos, su richiesta della procura diRoma, ha arrestato questa mattina Gennaro De Tommaso, piu'conosciuto come 'Genny la carogna', il capo ultra' del Napolial quale e' stata attribuita una presunta trattativa con igiocatori per consentire il regolare svolgimento della finaledi Coppa Italia del 3 maggio scorso subito dopo il ferimento diCiro Esposito. A De Tommaso sono contestati alcuni reati dastadio e resistenza a pubblico ufficiale. Oltre a De Tommaso, che risponde anche della violazionedell'articolo 2 bis della legge 41/2007 "sul divieto distriscioni e cartelli incitanti alla violenza o recantiingiurie o minacce", le Digos delle Questure di Roma e Napolihanno eseguito altre quattro misure cautelari, sempre neiconfronti di ultra' partenopei. Anche nei loro confronti i pmEugenio Albamonte e Antonino Di Maio hanno contestato ilconcorso nella resistenza a pubblico ufficiale ed altrefattispecie previste dalla normativa speciale sullecompetizioni sportive, in particolare l'art. 6 bis legge401/1989, che punisce il "lancio di materiale pericoloso einvasione di campo in occasione di manifestazioni sportive".Nell'ordinanza cautelare si fa riferimento, tra l'altro, adalcuni episodi di resistenza (dentro e all'esterno dellostadio) nei confronti degli agenti di polizia da parte di ungruppo di circa 100 ultra' capeggiato da De Tommaso. I particolari saranno resi noti nel corso di una conferenzastampa che avra' luogo alle 11 nella sala Prisco Palumbo dellaQuestura. (AGI).