Salini Impregilo: utile netto 2014 a 103 milioni di euro (+12%)

Il Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo (MTA: SAL),uno dei principali leader a livello internazionale nel settoredelle infrastrutture, si e' riunito oggi ed ha approvato irisultati consolidati e il progetto di bilancio separato diSalini Impregilo S.p.A. al 31 dicembre 2014, redatti in base aiprincipi contabili internazionali (IFRS) cosi' come definitidall'International Accounting Standard Board (IASB). PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI CONSOLIDATI AL 31DICEMBRE 2014 CONTO ECONOMICO I Ricavi consolidati per l'esercizio 2014 sono pari a 4.194,1milioni, evidenziando una crescita del 10,7% rispetto ai ricavi2013 omogenei, riclassificati per renderli comparabili,riflettendo lo sviluppo di alcuni

Il Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo (MTA: SAL),uno dei principali leader a livello internazionale nel settoredelle infrastrutture, si e' riunito oggi ed ha approvato irisultati consolidati e il progetto di bilancio separato diSalini Impregilo S.p.A. al 31 dicembre 2014, redatti in base aiprincipi contabili internazionali (IFRS) cosi' come definitidall'International Accounting Standard Board (IASB). PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI CONSOLIDATI AL 31DICEMBRE 2014 CONTO ECONOMICO I Ricavi consolidati per l'esercizio 2014 sono pari a 4.194,1milioni, evidenziando una crescita del 10,7% rispetto ai ricavi2013 omogenei, riclassificati per renderli comparabili,riflettendo lo sviluppo di alcuni grandi progetti esteri che,rispetto all'esercizio 2013, sono entrati in fase di pienaoperativita' (Etiopia, Danimarca, Italia, Arabia Saudita eQatar). I Costi operativi totali sono pari a 3.758,2 milioni(3.427,1 milioni esercizio precedente). Tra questi lecomponenti dei costi per subappalti rappresentano circa il 37%sul totale, e quelle dei costi per servizi il 27% sul totale,entrambe in linea con l'incremento della produzione. Il margineoperativo lordo (EBITDA) realizzato nel 2014 e' stato pari a435,9 milioni con un incremento del 20,5% rispetto all'annoprecedente, mentre il margine operativo netto (EBIT), pari a258,4 milioni, ha registrato un aumento del 22,6% rispetto al2013. Entrambe le incidenze sui ricavi del margine operativolordo e del margine operativo netto, pari rispettivamente a10,4%, e 6,2%, risultano superiori agli obiettivi fissati peril 2014. I positivi risultati raggiunti in termini dimarginalita', sono dovuti principalmente al contributo di unmigliore mix delle attivita' di business, nonche' al piu'efficace controllo operativo della gestione aziendale. Lagestione finanziaria e delle partecipazioni ha generato onerinetti per 133,1 milioni (72,3 milioni nell'esercizioprecedente). La sola gestione finanziaria ha evidenziato unrisultato negativo pari a 142,0 milioni ed include perdite sucambi per 51,1 milioni che riflette sostanzialmente l'effettonegativo e di natura non ricorrente derivante dal nuovo cambioadottato in Venezuela (SICAD 2). La gestione dellepartecipazioni ha contribuito con un risultato positivo pari a9,0 milioni (negativo 5,0 milioni nell'esercizio precedente).Il risultato delle attivita' operative cessate e' positivo per17,4 milioni (negativo per 7,2 milioni nell'esercizioprecedente). Tale ammontare include la plusvalenza realizzataper la vendita perfezionata lo scorso maggio e il risultato delperiodo di Fisia Babcock Environment G.m.b.H., per un valorecomplessivo di 85,1 milioni, le perdite generate dai ramidestinati alla vendita della Todini Costruzioni Generali S.p.A,per 66,8 milioni e le perdite relative a FIBE (Progetti RSUCampania) per 0,9 milioni. Il risultato netto del periodo,prima dell'interessenze di terzi, e' pari a 103,1 milioni (92,3milioni nell'esercizio precedente). La quota di risultatoattribuita ai terzi contribuisce negativamente per 9,3 milioni. STATO PATRIMONIALE Al 31 dicembre 2014 il debito lordo, e'pari a 1.426,9 milioni, evidenziando una riduzione di circa304,3 milioni rispetto al 31 dicembre 2013. Gli elementi chehanno contribuito a tale risultato includono, tra gli altril'aumento di capitale sociale avvenuto nel 1 semestre 2014, cheha portato introiti netti per circa 162 milioni e l'incassorelativo alla vendita di alcune partecipazioni con un effettonetto sulla liquidita' per 55 milioni. Al 31 dicembre 2014 ladisponibilita' liquida complessiva e' pari a 1.276,9 milioni.Il debito netto delle attivita' continuative a fine 2014 e' di89,2 milioni rispetto a 210,4 milioni al 31 dicembre 2013, conun miglioramento di 121,2 milioni. Il rapporto Debito Netto/Equity e' pari a 0,08 in netto miglioramento rispetto a 0,2 al31 dicembre 2013. NUOVI ORDINI E PORTAFOGLIO ORDINI Alla fine del 2014 il portafoglio ordini totale e' pari a 32,4miliardi, di cui 25,3 miliardi relativi alle costruzioni e 7,1miliardi alle concessioni. Il totale dei nuovi ordini 2014 e'pari a 6,5 miliardi ed include nuovi ordini, variazioni diordini e incrementi di quote ed includono tra i principali: -Autostrada Lietavsk Lka Dubn Skala (Slovacchia): SaliniImpregilo e' leader del consorzio con una quota del 75% su diun valore complessivo della commessa pari a 410 milioni. -Progetto Galleria del Brennero: Salini Impregilo, inassociazione con altre imprese, si e' aggiudicata larealizzazione di 2 lotti del progetto. Il valore complessivodel primo lotto ("Tulfes ' Pfons") e' di circa 380 milioni ela quota di partecipazione di Salini Impregilo e' del 49% (' i'185 milioni). Inoltre, il 7 luglio scorso la Salini Impregilo,leader di un altro consorzio, si e' aggiudicata il secondolotto relativo al" Sotto-attraversamento del Fiume Isarco", ilcui valore complessivo e' di circa ' i' 300 milioni, con quotadi partecipazione di Salini Impregilo pari al 41% (124milioni). - Superstrada S8 in Polonia: Salini Impregilo si e'aggiudicata in Polonia con una quota complessiva del 95% (ca.65 milioni) la progettazione e costruzione dell'anello a norddi Varsavia sulla Superstrada S8 in direzione di Bialystok traMarki e Radzymin (I lotto) per una lunghezza di circa 8 km euna durata dei lavori di 32 mesi. - Salini Impregilo si e'aggiudicata il contratto per la costruzione a Cleveland (Ohio)del "Dugway Storage Tunnel" della lunghezza di 4.5 Km e deldiametro di 8 metri, per un valore pari 122 milioni.- Nellaprovincia di Siirt, nella parte sud-est della Turchia, SaliniImpregilo si e' aggiudicata il contratto con una quota dell'85%per la realizzazione delle opere civili relative al principaleimpianto idroelettrico "Cetin" sul fiume Botan, un affluentedel fiume Tigri con un valore per la quota Salini Impregilopari a 243 milioni. - Accordo aggiuntivo, per il completamentodella nuova metropolitana di Copenhagen, Cityringen, con ilquale vengono aggiudicati lavori supplementari per un importodi circa ' i' 215 milioni. - Progetto Alta Velocita'Verona-Padova (IRICAV2) per 764 milioni (recupero backlog) -Progetto Metro Riyadh con l'acquisto di ulteriori quote per unvalore di 537 milioni PRINCIPALI RISULTATI ECONOMICO-FINANZIARI DELL'ESERCIZIO 2014DEL BILANCIO SEPARATO DELLA SALINI IMPREGILO S.P.A. I ricavidella Capogruppo Salini Impregilo S.p.A. sono pari a 2.341,9milioni con un forte incremento rispetto all'esercizioprecedente (1.274,1 milioni). Il risultato operativo (EBIT) e'pari a 125,9 milioni (153,1 milioni). Il risultato dellagestione finanziaria e delle partecipazioni di Salini ImpregiloS.p.A. e' negativo per 84,5 milioni (positivo per 13,6 milioninel 2013). L'utile netto e' pari a ' i' 30,7 milioni (116,5milioni). PROPOSTA DI DESTINAZIONE DEL RISULTATO D'ESERCIZIOIl Consiglio di Amministrazione, in considerazione dell'utiledi esercizio del bilancio separato pari a 30.692.694,72registrato nel Bilancio Salini Impregilo S.p.A. al 31 dicembre2014, ha deliberato di formulare all'Assemblea degli Azionistidi Salini Impregilo S.p.A., convocata per il giorno 30 Aprile2015, la proposta:- assegnare 1.534.634,74, pari al 5% delrisultato d'esercizio, ad incremento della Riserva Legale;-assegnare agli azionisti ordinari un dividendo pari a 0,04 perciascuna azione per un dividendo complessivamente pari a19.562.732,56; - di assegnare agli azionisti di risparmio, aisensi delle applicabili disposizioni statutarie, un dividendopari a 0,26 per ciascuna azione, per complessivi 420.027,66; -di stabilire la data di stacco cedola il 25 maggio 2015 e ladata di pagamento il 27 maggio 2015 (record date 26 maggio2015); - di riportare a nuovo l'importo complessivo di ' i'9.175.299,76. PRINCIPALI FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DURANTE IL 2014 In data 7 maggio 2014 e' avvenuto il closing - di cui alcomunicato stampa diffuso il 19 marzo 2014 dell'operazione dicessione della partecipazione pari all'intero capitale socialedi Fisia Babcock Environment GmbH. L'operazione, oltre acontribuire alla riduzione della Posizione Finanziaria nettaper ' i' 55 milioni, rientra nel processo di focalizzazione delGruppo nel core business delle costruzioni e di dismissionedelle attivita' non core. In data 25 giugno 2014 SaliniImpregilo e Salini Costruttori hanno completato un'offertaazionaria presso investitori istituzionali qualificati inItalia e all'estero. A seguito di tale operazione il capitalesociale di Salini Impregilo, e' pari a Euro 544.740.000, per untotale di azioni pari a 493.788.182 senza valore nominaleunitario (492.172.691 azioni ordinarie e 1.615.491 azioni dirisparmio). In data 6 ottobre 2014 e' stato avviato ilprogramma di acquisto di azioni ordinarie proprie alla lucedell'autorizzazione assembleare del 19 settembre 2014. Alladata di redazione della Relazione Finanziaria 2014 sono statieffettuati acquisti di n. 3.104.377 azioni ordinarie,rappresentative dello 0,63% circa del capitale socialeordinario, per un controvalore complessivo pari a 7.676.914,46.La partecipazione di Salini Costruttori S.p.A. nel capitalesociale ordinario della Salini Impregilo S.p.A. risulta pari al61,73% e il restante 37,64% e' detenuto dal mercato. A seguitodi manifestazioni di interesse formulate in relazione alleattivita' operative, sia in Italia sia all'estero, e inrelazione alla volonta' del Gruppo Salini Impregilo dirazionalizzare la gestione delle attivita' non operative, si e'provveduto a suddividere il gruppo Todini Costruzioni Generaliin rami di attivita'. I rami non oggetto di manifestazione diinteresse da parte di potenziali acquirenti e le attivita'residue sono stati esposti nelle attivita' continuative. Inconformita' al principio IFRS 5, tali classificazioni sonostate effettuate anche con riferimento al periodo comparativosolo per quanto riguarda i dati economici. RELAZIONE ANNUALE SUL GOVERNO SOCIETARIO E RELAZIONE SULLAREMUNERAZIONE. CONVOCAZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLIAZIONISTI Il consiglio di Amministrazione ha esaminato e approvato laRelazione annuale sul governo societario e gli assettiproprietari riportata in dettaglio nella Relazione sullagestione nonche' la Relazione sulla remunerazione exart.123-ter del D.Lgs 58/98 (TUF), che saranno pubblicate erese disponibili sul sito internet della Societa'(www.salini-impregilo.com). Il Consiglio sulla base delleinformazioni fornite dai singoli componenti ha valutato, anorma del Codice di Autodisciplina delle societa' quotate, irequisiti di indipendenza per gli amministratori Marina Brogi,Giuseppina Capaldo, Mario Giuseppe Cattaneo, Laura Cioli,Alberto Giovannini, Nicola Greco, Pietro Guindani, GeertLinnebank, Giacomo Marazzi, Franco Passacantando e LaudomiaPucci. Infine, il Consiglio ha deliberato di convocare per ilgiorno 30 aprile 2015 l'Assemblea Ordinaria (per l'approvazionedel Bilancio 2014 di Salini-Impregilo, della destinazionedell'utile d'esercizio, per la nomina del Consiglio diAmministrazione in scadenza e per la determinazione delrelativo compenso, per il conferimento dell'incarico direvisione legale dei conti per gli esercizi dal 2015 al 2023 eper la determinazione del relativo corrispettivo, perl'adozione del piano di incentivazione "Performance Share Plan2015-2017", nonche' per le deliberazioni inerenti la Relazionesulla Remunerazione) e Straordinaria (per modifiche statutariee attribuzione al Consiglio di deleghe ad aumentare ilCapitale) degli Azionisti. Le relazioni illustrate, degliargomenti sottoposti all'assemblea, verranno pubblicate neitermini di legge. PRINCIPALI FATTI DI RILIEVO SUCCESSIVI ALLA CHIUSURADELL'ESERCIZIO In data 23 gennaio 2015, il gruppo Salini Impregilo si e'aggiudicato il contratto per il raddoppio della carreggiatadella strada Suleja Minna (Fase II) in Nigeria. Si tratta diuna via di comunicazione importante in quanto rappresental'accesso dalla capitale Abuja al nord ovest del paese.L'intervento e' destinato a facilitare la mobilita' nonche' lepotenzialita' di sviluppo dell'intera regione. Il contrattoprevede la costruzione, in 48 mesi, di una nuova carreggiata ela completa riabilitazione dell'esistente. Il Cliente e' ilministero dei lavori pubblici della Nigeria. L'importo lavorie' di circa 112 Milioni di Euro. In data 25 febbraio SaliniImpregilo ha raggiunto l'accordo, con un pool di banchecomposto da Banca Intesa, BNP Paribas, Natixis e Unicredit, perrinegoziare una parte significativa del debito bancarioesistente. L'importo complessivo dell'operazione e' di circa'630 milioni. L'operazione prevede un accordo modificativo diuna parte del debito esistente pari a 267 milioni, conallungamento della durata dal 2016 al 2019, con un profilo diammortamento a partire dal 2017. Sempre nell'ambito delrifinanziamento del debito esistente e' stata prevista,inoltre, una linea a cinque anni di 165 milioni con rimborso ascadenza. Infine, e' stata aumentata la linea "Revolving creditfacility" dagli attuali 100 milioni a 200 milioni con unascadenza a 5 anni. EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONEPer il 2015, in linea con i target del Piano Industriale2014-2017 si prevedono i seguenti obiettivi: - Ricavi: > 15%rispetto al 2014 - EBITDA Margine: 10,5% - EBIT Margine: 5,5% -Debito Netto in linea con il 2014 - Acquisizioni nuovi ordiniin linea con quanto conseguito nel 2014 "I risultati raggiuntinel 2014 - commenta l'amministratore delegato Pietro Salini ' assieme all'elevato livello di visibilita' per il 2015 e per ilresto del periodo del piano industriale, sorretto da un mercatodelle infrastrutture in crescita, dalla consistente coperturadei ricavi attraverso l'attuale backlog del Gruppo, e dallasostenibilita' della marginalita', mi fanno essere piu' chefiducioso nel raggiungimento degli ambiziosi obiettivi che cisiamo prefissati nel nostro Piano Industriale e nella fortecrescita dimensionale del Gruppo". .