Ruby: Pg, telefonata Berlusconi fu abuso colossale

(AGI) - Milano - La telefonata nella notte tra il 27 eil 28 maggio 2010 di Silvio Berlusconi in Questura a Milano  [...]

(AGI) - Milano, 11 lug. - La telefonata nella notte tra il 27 eil 28 maggio 2010 di Silvio Berlusconi in Questura a Milano cheporto' all'affidamento dell'allora minorenne Ruby a NicoleMinetti, all'epoca consigliera regionale, costitui' un "abusocolossale". Lo ha affermato il Pg di Milano Piero De Petris inun passaggio della sua discussione nel processo d'appello acarico dell'ex premier. Un "abuso colossale", ha spiegato ilmagistrato, "che era stato immediatamente colto da Ostuni eIafrate (i funzionari della Questura che diedero seguito allarichiesta)", i quali, fin da subito, si accorsero che laparentela con Mubarak ventilata da Berlusconi era "falsa". "L'intento intimidatorio del presidente del Consiglioemerge in modo lampante" ha detto De Petris riferendosi allatelefonata dell'ex premier in Questura la sera in cui Ruby fufermata. "Berlusconi - ha sostenuto il pg - non si e' limitatoa far valere la sua posizione di presidente del Consiglio ma hapaventato il possibile incidente diplomatico della parentelacon Mubarak". (AGI).