Roma avrà una nuova città giudiziaria

Sorgerà a Monte Mario e ospiterà parte degli uffici della Corte d'Appello più grande d'Europa

Roma citta giudiziaria Monte Mario

Ampliare la cittadella giudiziaria di piazzale Clodio con un nuovo edificio che sarà situato nel parco di Monte Mario. E' quanto prevede un protocollo d'intesa siglato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dal Guardasigilli Alfonso Bonafede e dalla sindaca di Roma Virginia Raggi.

L'intesa prevede l'avvio di un tavolo tecnico, coordinato dal ministero della Giustizia, nel quale saranno individuate le procedure più rapide ed efficaci per realizzare l'intervento. "Quella di Roma è la Corte d'appello più grande d'Europa, in tribunale lavorano 500 magistrati e duemila dipendenti: procederemo - ha detto il ministro - con una tabella di marcia serrata. Sono già stati stanziati 60 milioni per gli anni 2019-2028 per i lavori più 23 per la progettazione".

Se via Arenula assicurerà la copertura finanziaria, la Regione verificherà la compatibilità paesaggistica e individuerà le procedure urbanistiche più efficaci, mentre Roma Capitale garantirà supporto e collaborazione per l'intero iter: al tavolo tecnico siederanno rappresentanti di tutti gli enti coinvolti.

Il nuovo edificio ospiterà i dipendenti degli uffici di piazzale Clodio, che saranno sottoposti a lavori di ristrutturazione, e poi, in via definitiva, sarà la sede per lo svolgimento di alcune funzioni legate all'attività giudiziaria. "E' un protocollo importante - ha sottolineato Zingaretti - ora ci sono tutte le condizioni per realizzare quest'opera".

"Quando si fa squadra si vince", ha rilevato la sindaca Raggi la quale ha voluto cogliere l'occasione per "ringraziare la magistratura e le forze dell'ordine per la lotta che stanno combattendo contro la criminalità organizzata". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it